Vasculite nei bambini: cause, sintomi e cure

da , il

    vasculite nei bambini

    La vasculite nei bambini. Si tratta di un’infiammazione a carico delle pareti dei vasi sanguigni, che può interessare anche i più piccoli, con diverse sfaccettature e forme, cause e sintomi. Cerchiamo di capirne di più e di scoprire quali sono i trattamenti e le cure più efficaci per affrontare la malattia ed evitarne i possibili effetti collaterali.

    Di cosa si tratta

    La vasculite non è altro che una generica infiammazione dei vasi sanguigni. Infiammazione che può sembrare un fenomeno banale, ma che può, al contrario, avere effetti molto seri. Il lume dei vasi sanguini si restringe, riducendo l’afflusso di sangue ai distretti corporei interessati e agli organi coinvolti.

    Le cause, i sintomi e la cura

    La vasculite può essere primaria, cioè non essere scatenata da cause particolari, oppure può essere legata a doppio filo ad altre patologie, come le infezioni, le malattie autoimmuni (artrite reumatoide, lupus) e le allergie. Nei bambini, come negli adulti, i sintomi generici della vasculite sono le eruzioni cutanee, la debolezza, la febbre, i dolori articolari e muscolari. Generalizzando ulteriormente, la cura della vasculite si basa soprattutto sulla somministrazione di farmaci atti a contenere l’infiammazione, come i corticosteroidi.

    Le forme più frequenti nei bambini

    Se la vasculite ha tratti caratteristici simili quando colpisce gli adulti e i bimbi, i piccoli sono più spesso e volentieri bersaglio di due particolari forme di vasculite, due diverse versioni della malattia. La porpora di Henoch-Schonlein e la malattia di Kawasaki.

    La forma più comune di vasculite nei bambini, che colpisce preferibilmente i piccoli di età compresa tra i 4 i 10 anni, è la porpora di Henoch-Schonlein. Questa malattia è caratterizzata dalla comparsa di sintomi precisi ed evidenti, come l’eruzione di chiazze purpuree, rilevate e non pruriginose, ma anche da dolori addominali, molto simili alle coliche. Solitamente ad andamento benigno, la porpora di Henoch-Schonlein tende a risolversi spontaneamente nell’arco di qualche settimana.

    Un altro tipo di vasculite che colpisce i bambini, soprattutto di età inferiore ai 5 anni, è la malattia di Kawasaki. Caratterizzata da sintomi come febbre, ingrossamento dei linfonodi, congiuntivite, infiammazione di labbra e lingua, mani e piedi, dolori articolari ed eruzioni cutanee, questa vasculite è solitamente diffusa in tutti i distretti arteriosi e può sfociare in complicanze cardiovascolari. Come l’altra vasculite appena accennata, anche questa forma può risolversi in modo spontaneo, ma per evitare il rischio complicanze nella maggior parte dei casi si consiglia un trattamento a base di immunoglobine.