Valeria Golino vuole diventare mamma: presto un bambino per l’attrice?

da , il

    golino scamarcio figlio

    Valeria Golino vuole diventare mamma: ormai non è più un mistero che l’attrice e compagna del bellissimo Riccardo Scamarcio desideri un figlio e che probabilmente sta facendo di tutto per realizzare il suo sogno. C’è addirittura chi dice che Valeria sia già incinta dato che l’attrice è stata vista con delle rotondità sospette: lei ha 45 anni e sa che non le rimane più moltissimo tempo per avere un figlio. La Golino ha anche recentemente messo a tacere tutti i gossip sulla sua relazione con Riccardo Scamarcio e ha smentito il flirt con Luca Zingaretti, che per lei è solo un grandissimo amico.

    Ha parlato di matrimonio, che però non è una sua priorità: “Non sono contro il matrimonio, però non è neanche stato un mio bisogno”. Pare che non sia così per la maternità: Valeria vorrebbe un figlio ma soprattutto è conscia di avere 45 anni e che non le rimane molto tempo.

    E nonostante le voci di crisi, Valeria ci tiene a smentire tutto: “Per me Riccardo è una tale festa degli occhi, sono sempre cosi’ felice di guardarlo. Anche di ascoltarlo ma, all’inizio soprattutto, la sua bellezza è stata estremamente importante”.

    A chi le chiede se voglia diventare madre o se magari ci stia già provando lei risponde: “Non ho più voglia di parlarne. Per me contano i fatti, non le chiacchiere. Ora ho 45 anni e diventa anche più difficile.” Un tema delicato per la coppia che, forse, davanti a queste importanti decisioni soffre anche un po’ la grande differenza d’età. A domanda risponde: “Dovrei rispondere a monosillabi, che sono quelli che valgono: Hai figli? No. Ne vorresti? Sì”. Più chiara di così…

    “Se un giorno diventerò madre, mi piacerebbe riuscire a regalare a mio figlio quell’affetto carnale, quello stesso calore che mi arrivava quotidianamente da mia madre”, conclude l’attrice che sottolinea anche come “fare i genitori oggi è davvero complesso, dover insegnare ai propri piccoli a sperare nel futuro nonostante il periodo incerto deve essere davvero un’impresa”.