Vaccinazioni obbligatorie: autocertificazione e documentazione per l’anno scolastico 2017/2018

Scopriamo quali sono le disposizioni da presentare ai servizi educativi per l'infanzia e agli istituti scolastici per l'iscrizione all'anno scolastico 2017/2018. Ecco la documentazione relativa agli obblighi vaccinali che i genitori dei bambini da 0 a 16 anni devono presentare per far frequentare le strutture scolastiche.

da , il

    Vaccinazioni obbligatorie: autocertificazione e documentazione per l’anno scolastico 2017/2018

    Le indicazioni per la documentazione inerente alle vaccinazioni obbligatorie necessarie per l’iscrizione all’anno scolastico 2017/2018 sono state divulgate dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e il Ministero della Salute. Con l’attuazione della legge approvata nel luglio 2017 si è infatti posto l’obbligo ai genitori dell’assolvimento agli obblighi vaccinali previsti dalla legge, pena una multa o l’allontanamento dalla scuola dei bambini da 0 a 16 anni non vaccinati.

    Con la circolare ministeriale firmata dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e dal Ministero della Salute, datata 1 settembre 2017, si rendono note le procedure per poter effettuare l’iscrizione a scuola dei bambini da 0 a 16 anni.

    Documentazione da presentare per l’iscrizione all’anno scolastico 2017/2018

    La circolare ministeriale n° 0026382-01/09/2017-DGPRE-DGPRE-P chiarisce quali sono le indicazioni operative per l’attuazione del decreto legge sulle disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale con specifico riferimento all’iscrizione all’anno scolastico 2017/2018:

    I documenti che i genitori/tutori/affidatari del minori da 0 a 16 anni da presentare alla scuola sono:

    • documentazione (copia del libretto delle vaccinazioni vidimato) comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste dalla legge in base all’età;
    • documentazione (attestazione dell’avvenuta immunizzazione rilasciata da un medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del SSN che deve accertare la presenza di anticorpi protettivi o pregressa malattia) comprovante l’avvenuta immunizzazione a seguito di una malattia naturale;
    • documentazione (attestazione per l’omissione o il differimento delle vaccinazioni da parte del medico di medicina generale o del pediatra di libera scelta del SSN) comprovante che il bambino non può essere vaccinato;
    • copia della formale richiesta di vaccinazione alla ASL competente per le vaccinazioni obbligatorie non ancora effettuate.

    Come fare la richiesta per la documentazione delle vaccinazioni mancanti

    La richiesta delle vaccinazioni obbligatorie può essere effettuata mediante:

    • richiesta telefonica alla ASL di competenza con data dell’appuntamento per effettuare le vaccinazioni mancanti;
    • invio di una mail all’indirizzo di posta elettronica ordinaria (PEO) o certificata (PEC) di una delle ASL della propria regione;
    • invio di una raccomandata alla ASL della propria regione con avviso di ricevimento.

    L’autocertificazione

    Per l’anno scolastico 2017/2018 è stata introdotta anche la possibilità di presentare un’autocertificazione, al posto della documentazione, con cui si attesta di aver richiesto le vaccinazioni mancanti alla ASL competente.

    In questo caso, entro e non oltre il 10 marzo 2018 i genitori/tutori/affidatari dovranno presentare la documentazione relativa alla richiesta delle vaccinazioni.

    Ricordiamo che l’obbligo di effettuare le vaccinazioni obbligatorie è rivolto a chi deve iscriversi ai servizi educativi per l’infanzia, alle scuole dell’infanzia (incluse quelle private non paritarie), alle scuole del I e II ciclo o nei centri di formazione professionale regionale.

    Obblighi vaccinali per l’anno scolastico 2017/2018 in base all’anno di nascita

    Obblighi vaccinali per l'anno scolastico 2017/2018 in base all'anno di nascita

    Tempi per la consegna della documentazione

    Le scadenze da rispettare per presentare la documentazione a scuola sono:

    • Lunedì 11 settembre 2017: per l’iscrizione ai servizi educativi per l’infanzia o alle scuole dell’infanzia (incluse quelle private non paritarie). In questo caso la presentazione della documentazione è requisito fondamentale per l’accesso, quindi i bambini per i quali non sono stati presentati i documenti di avvenuta vaccinazione, esenzione o richiesta di vaccinazione non potranno frequentare l’asilo
    • Martedì 31 ottobre 2017: per l’iscrizione alla scuola del I e II ciclo o nei centri di formazione professionale regionale dei bambini dai 6 ai 16 anni. In questo caso la mancata presentazione della documentazione non costituisce requisito di accesso alla scuola, ma entro i successivi 10 giorni il dirigente o il responsabile scolastico invierà una comunicazione all’Asl competente che avvierà una procedura per il recupero dell’inadempimento, oltre a sanzioni che vanno da € 100 a € 500
    • Sabato 10 marzo 2018: per le famiglie che hanno presentato l’autocertificazione