Undicesimo mese del neonato: tutto quello che devi sapere

Scopriamo tutto quello che devi sapere sull'undicesimo mese del neonato, un periodo durante il quale il bambino inizia a fare i primi passi in modo stabile, interagisce bene con il mondo esterno, ha voglia di giocare ed esplorare ciò che lo circonda. Ora il suo sonno è ancora frammentario ma più prolungato. Scopriamo cos'altro accade nell'undicesimo mese.

da , il

    Undicesimo mese del neonato: tutto quello che devi sapere

    Cosa succede durante l’undicesimo mese del neonato? Ecco tutto quello che devi sapere. Ormai il bambino ha quasi 1 anno, la deambulazione è migliorata e probabilmente comincia a camminare in modo più sicuro. La sua curiosità è aumentata, desidera spostarsi per raggiungere ciò che gli interessa, è attratto da suoni e rumori. Anche gli arti si sviluppano e le mani affinano la presa. E’ facile che il neonato inizi a pronunciare le prime parole e che comprenda sempre di più ciò che gli viene detto. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questo mese dei neonati.

    Sviluppo psicomotorio 11 mesi

    Cosa fanno i neonati di 11 mesi? Ora iniziano a fare i primi passi in modo più stabile ed è anche probabile che osino movimenti come capriole, se aiutati dai genitori. Anche i movimenti delle mani migliorano ed è facile che il neonato si senta attratto dai libri, che ora sa persino sfogliare.

    Per quanto riguarda la parola, nell’undicesimo mese sa esprimersi meglio usando le prime parole e comprende abbastanza bene anche ciò che dicono gli altri. Ormai sa comprendere il proprio nome e anche il senso di alcuni divieti.

    Di solito in questo periodo imita quello che fanno gli altri, sa inserire i giochi nei contenitori, capisce le prime istruzioni, chiama mamma e papà.

    Quali sono peso e altezza di un neonato di 11 mesi? Il peso medio è di circa 8 chili e l’altezza intorno ai 73 cm.

    Visita dal pediatra 11 mesi

    A 11 mesi il bambino dev’essere portato dal pediatra per controllare la crescita e rilevare i progressi motori. Ovviamente non ci si deve preoccupare se non rientra completamente nella media, l’importante è che sia in salute. Il resto viene da sè.

    Disturbi a 11 mesi

    Fatta eccezione per eventuali influenze e raffreddori, è probabile che in questo periodo il bambino faccia qualche caduta, visto che inizia a camminare in modo più autonomo. Per esempio può accadere che cada a testa in giù dal letto o dal divano.

    Un dislivello moderato in generale non provoca danni considerevoli visto che le ossa a questa età sono molto elastiche. Anche l’eventuale formazione del bernoccolo è del tutto normale. Il ghiaccio può aiutare ad attenuare il dolore e il gonfiore ma se il colpo è notevole, meglio contattare il pediatra per una visita di controllo.

    Un altro disturbo frequente a questa età sono le aderenze genitali delle piccole labbra, un problema che spesso passa inosservato. Il disturbo fa unire le piccole labbra e questo può comportare problemi di minzione. La cura è a base di creme con estrogeni.

    Sonno del neonato a 11 mesi

    Quante sono le ore di sonno raccomandate per bambini di 11 mesi? Per i neonati dai 4 agli 11 mesi si aggirano intorno alle 9-12 ore. Tuttavia il neonato ha ancora un sonno frammentario, di solito fa un massimo di 4 sonnellini al giorno della durata variabile fra i 30 minuti e le 2 ore.

    Il sonno inizierà a consolidarsi, prendendo i ritmi dei genitori, dopo i due anni, sebbene ogni bambino abbia i propri tempi. Ciò accade perché fino a questa età i centri nervosi che regolano i ritmi e la struttura del sonno non sono ancora del tutto maturi.

    Come aiutare il neonato a parlare

    Quando inizia a parlare il bambino? Questo è il mese giusto perché non emette più solo suoni ma inizia a pronunciare le prime parole, per esempio mamma e papà.

    Per questo è molto importante stimolare il suo linguaggio parlandogli costantemente, descrivendo le cose che accadono, leggendogli alcuni libri.

    E’ meglio evitare il cosiddetto bambinese, ovvero la tendenza a creare parole inventate per andargli incontro. E’ anche importante nominare le cose con il loro nome perché i bambini imparano il linguaggio principalmente per imitazione.

    L’alimentazione del neonato di 11 mesi

    Ormai lo svezzamento è iniziato da qualche mese e il bambino dovrebbe essere quindi abituato a una dieta variata. In generale la dieta quotidiana dovrebbe includere:

    • 250 ml di latte due volte al giorno al mattino e a merenda. Si possono aggiungere nel latte dei biscottini. Pranzo a base di pasta o riso, passato di verdure e brodo vegetale. Per il secondo proporre in modo alternato carne o pesce fresco, formaggi.
    • Concludere il pasto con frutta a scelta.
    • Cena a base degli stessi alimenti alternandoli durante la settimana.

    E’ importante evitare il sale o comunque utilizzarlo in minime quantità, visto che molti alimenti lo contengono già. E’ meglio evitare anche miele e zucchero per addolcire latte e frutta. Per quanto riguarda i secondi piatti, si possono alternare sia alimenti omogeneizzati che freschi, meglio se di coltivazione biologica perché maggiormente controllati.