Un bambino su dieci soffre deficit di attenzione e iperattività

da , il

    aumento bambini iperattivi

    Le notizie per i bambini americani non sono per nulla buone. Il 10% soffre di deficit di attenzione e iperattività, “Attention deficit hyperactivity disorder”, conosciuta come AdHd. A dare l’allarme è l’Istituto superiore di sanità Usa. Secondo gli ultimi dati, i malati tra i 5 e i 17 anni sono aumentati del 30% in 10 anni, un trend che sembra non volersi arrestare. Secondo gli esperti, l’aumento potrebbe paradossalmente significare che più famiglie hanno accesso al trattamento medico e più medici si stanno impratichendo nella diagnosi di questo disordine. In altre parole, adesso esiste una diagnosi per un problema che forse prima non aveva neanche un nome e non era curabile.

    Le statistiche meglio aggiornate davano l’AdHd tra il 2 e il 6% di malati. Questo nuovo dato sicuramente sconvolge l’America. Ma come si riconosce questo disturbo? Poca capacità di attenzione, cambiare continuamente attività, annoiarsi dopo poco, non riuscire a stare fermo, essere molto agitati. Se il vostro bimbo presenta questi comportamenti potrebbe essere solo un bimbo vivace o nascondere un problema più grave.