Tracheite nel bambino: sintomi, cause e terapia

da , il

    tracheite-nel-bambino

    Tracheite nel bambino – La tracheite è un’infiammazione della trachea di origine batterica molto frequente nei bambini di qualsiasi età, che si manifesta specialmente dopo le classiche malattie infettive infantili come morbillo, scarlattina, pertosse e via dicendo. Generalmente la tracheite dura una decina di giorni, ma è importante iniziare subito una cura adeguata onde evitare complicazioni. Scopriamo insieme quali sono i principali sintomi, le cause e la terapia da seguire.

    Cause

    Le cause di tracheite più comuni vanno ricercate nei postumi delle malattie infettive e nell’esposizione al freddo. Accade spesso che i processi infiammatori a carico delle vie respiratorie si estandano anche alla trachea, provocando una sintomatologia facilmente individuabile dal pediatra. I batteri responsabili sono comunemente il Pneumococco, l’Hemophilius influentiae e in certi casi lo Stafilococco. La tracheite può colpire bambini di ogni età, compresi i neonati, che vanno tempestivamente sottoposti a cure pediatriche.

    Sintomi

    Prima di trattare dei rimedi, scopriamo i sintomi più frequenti della tracheite. Quest’infiammazione comporta principalmente irritazione e bruciore del cavo orale, tosse secca e stizzosa che aumenta con l’esposizione al freddo, dolore al petto, respiro affannoso e talvolta senso di spossatezza e febbre alta oltre i 38 gradi. Se non si effettua una diagnosi della tracheite tempestiva e non si interviene con una terapia adeguata, le complicazioni più frequenti e insidiose sono bronchiti e polmoniti.

    Terapia

    La terapia per la tracheite deve essere sempre sottoposta alle prescrizioni del pediatra di fiducia. Starà a questi decidere se è il caso di ricorrere a medicinali anti-infiammatori, sciroppi ed eventualmente antibiotici. Nei casi di lieve entità è sempre meglio curare l’infiammazione con rimedi naturali, come pomate decongestionanti e lozioni ad hoc, oppure con semplice aerosolterapia a base di sostanze balsamiche, sempre e comunque interpellando il pediatra. Ricordate infine che è un disturbo molto frequente nei bambini di tutte le età, l’importante è non sottovalutarne i sintomi; con cure mirate, rimedi naturali per la tosse secca, un’alimentazione leggera ed evitando bruschi sbalzi di temperatura, i piccoli si riprenderanno in breve tempo. L’infiammazione non si protrae solitamente oltre i dieci giorni e ha un esito nella maggior parte dei casi benigno.