Tosse nel neonato, sintomi cause e cure

da , il

    Tosse neonati

    La tosse nel neonato, un’eventualità possibile? Sicuramente, anzi, la tosse non è solo possibile, è da considerare molto frequente nelle prime settimane di vita del piccolo. Anche se in realtà più che un vero e proprio disturbo, la tosse è una sorta di meccanismo di difesa, vediamo meglio di cosa si tratta, i sintomi, le cause e le cure.

    I sintomi e le caratteristiche

    Non è una malattia, quindi, ma piuttosto un meccanismo di difesa automatico e assolutamente fisiologico messo in campo dall’organismo per disostruire le vie aeree, per liberarle da eventuali agenti estranei, ostacoli alla respirazione, ma anche per eliminare l’eccesso di secrezioni, cioè di catarro, che si accumulano sulle mucose della gola e dei bronchi. Basti pensare che la mucosa del tratto respiratorio è continuamente sotto attacco: microrganismi, tossine, polveri ed altre sostanze estranee all’organismo penetrano più o meno in profondità con l’aria inspirata.

    Le cause e le cure

    Come anticipato, a scatenare il colpo di tosse, nel neonato ma anche negli adulti, possono essere diverse cause. Dalla presenza di un ostacolo, che impedisce la normale respirazione, come il muco, che si forma all’interno delle vie respiratorie rendendo più difficoltoso il passaggio dell’aria, o di un altro corpo estraneo, introdotto attraverso l’aria inspirata.

    Quando i colpi di tosse diventano troppo frequenti e ripetuti, tanto da incidere negativamente sul sonno, sui pasti e sul benessere del bimbo, meglio rivolgersi al pediatra, per indagarne le cause e trovare la soluzione migliore. Da preferire la consulenza dello specialista anche nel caso in cui: il neonato ha poche settimane, la tosse è insistente, il respiro diventa difficoltoso ed è associato a sibili anomali, l’espettorato del piccolo presenta tracce di sangue, compaiono altri sintomi, come febbre e vomito.