Tosse in gravidanza: come curarla, rischi e rimedi naturali

da , il

    Tosse-in-gravidanza

    La gravidanza è uno dei momenti più belli della vita ma anche uno dei più delicati dal punto di vista della salute. Sintomi come la tosse non vanno sottovalutati durante i 9 mesi, in questo periodo infatti non è possibile ricorrere a numerosi farmaci. Che si tratti di tosse grassa o di tosse secca in gravidanza poco importa, il fastidio che procura è sempre il medesimo ed è preferibile curarla al più presto onde evitare rischi per il bambino. I migliori rimedi naturali per la tosse in gravidanza sono il miele, lo sciroppo di cipolla, il tè alla salvia, gli impacchi di patate, tutti ideali per prevenirne i rischi.

    Come curarla

    La tosse in gravidanza spesso è solo la prima avvisaglia di un’influenza in corso, per evitare di far male al feto è molto importante sapere sin da subito cosa prendere e come curarla. Nel delicato periodo della gravidanza la tosse è pericolosa, talvolta fa male al bambino e va quindi curata e prevenuta al più presto possibilmente senza ricorrere ai farmaci. L’alternativa più efficace per combattere e prevenire i sintomi della tosse sono i rimedi naturali. Per quanto concerne le contrazioni va precisato che solitamente non sono dovute alla tosse, che è causa il più delle volte solo di rotture premature delle membrane.

    Rischi e rimedi naturali

    La salute e lo sviluppo del feto in gravidanza sono salvaguardati dalla placenta, che svolge funzione di barriera, ma può accadere che venga lesionata comportando il libero accesso di virus e batteri. E’ quindi molto importante curare la tosse prima che si trasformi in influenza. Tra i rimedi naturali più utilizzati si annoverano il miele, toccasana dolce e nutriente con proprietà lenitive ed emollienti, da assumere direttamente con il cucchiaino o sciolto nel latte e nel tè, lo sciroppo di cipolla, antibatterico ed espettorante, il tè alla salvia e gli impacchi di patate. Sono tutte ricette che possono essere preparate direttamente a casa nostra: per quanto riguarda lo sciroppo è sufficiente riporre in una tazza una cipolla tagliata a fettine, ricoprirla di zucchero e lasciar macerare per qualche ora. Una volta pronto ne andranno assunti dai 4 ai 6 cucchiaini al giorno. Il tè si prepara invece lasciando bollire 8 foglie di salvia in 200 ml di acqua, andrà poi impiegato per fare gargarismi ogni due ore. Infine potete ricorrere al purè di patate, basta avvolgerlo in un canovaccio e posizionarlo intorno al collo per lenire il mal di gola.