Tinta e colpi di sole in gravidanza: si possono fare?

da , il

    tinta e colpi di sole gravidanza

    Si tratta di una domanda che spesso le future mammine si pongono: la tinta e i colpi di sole in gravidanza si possono fare o sono pericolosi? Nonostante i ginecologi concordino che i prodotti più moderni, quindi naturali non siano un pericolo, alcuni medici, per scrupolo, consigliano alle donne in attesa di evitare, soprattutto la tinta per i primi tre mesi di gestazione. Sono quindi da evitare nel primo trimestre di gravidanza le tinte chimiche, che contengono acqua ossigenata, ammoniaca o resorcina che vengono applicate a diretto contatto con il cuoio capelluto.

    La tinta in gravidanza

    Moltissimi ginecologi consigliano di evitare la tinta classica, ovvero quella che contiene ammoniaca o acqua ossigenata nei primi tre mesi di gestazione. Tutte le sostanze chimiche che toccano il cuoio capelluto infatti possono entrare in circolo (anche se in percentuale davvero minima) ed è quindi uno scrupolo in più cercare di evitarle. Non ci sono comunque studi o riscontri evidenti che dimostrino che il feto possa subire malformazioni o deficit fetali se la mamma si è sottoposta a trattamenti di colorazione dei capelli durante la gravidanza. La soluzione è quella di scegliere dei prodotti totalmente naturali, senza aggiunta di sostanze chimiche e per questo sicuri per il piccolo. Come scrupolo in più, il consiglio di molti medici (anche se ci sono altrettanti esperti che non ne vedono il motivo) è quello di evitare qualsiasi trattamento di colorazione dei capelli nei primi tre mesi di gravidanza, ovvero quando il feto deve sviluppare gli organi.

    I colpi di sole in gravidanza

    Discorso diverso per i colpi di sole: in questo caso gli esperti concordano sul fatto che, se il decolorante non entra in diretto contatto con il cuoio capelluto, non ci sono problemi di nessun tipo per il feto. Anche in questi casi però è sempre meglio chiedere al parrucchiere e confidare il vostro stato interessante. Dopo ogni trattamento è importantissimo sciacquare con cura la testa per eliminare tutti i residui di prodotto. Assolutamente da evitare i colpi di sole in gravidanza se non li avete mai fatti prima: in questo caso sarà bene sottoporsi ad un test allergologico con la sostanza usata per evitare reazioni che potrebbero portare problemi alla mamma e al piccolo. Per sicurezza, i colpi di sole possono anche essere fatti utilizzando la cuffia, che isolerà il cuoio capelluto da possibili contaminazioni di prodotti chimici.