Tagesmutter: cos’è, requisiti e formazione

da , il

    maestra dasilo

    Avete mai sentito parlare delle Tagesmutter, le mamme di giorno? Cos’è , quali sono i requisiti e la formazione necessari per ricoprire questo insolito ruolo professionale? Da dove ha origine questa strana parola?

    Cos’è

    L’insolito termine Tagesmutter deriva dal tedesco, il suo significato letterale è “mamma di giorno”. Le Tagesmutter sono infatti madri che decidono di occuparsi della cura e dell’educazione di bambini di altre famiglie presso il proprio domicilio. Non si tratta di baby-sitter improvvisate ma di figure professionali adeguatamente formate. L’iniziativa è approdata in Italia grazie alle Cooperative “CasaBimbo” di Bolzano e “Tagesmutter del Trentino – Il Sorriso” con l’obiettivo di valorizzare il lavoro educativo delle donne, offrendo un’opportunità innovativa nel panorama dei servizi socio-educativi per la prima infanzia. Il progetto è piaciuto a tal punto che molte altre regioni ne hanno seguito l’esempio, il Veneto ha persino lanciato il finanziamento “Mamma per mamme” finalizzato alla formazione e alla creazione di nidi familiari e il governo stesso ha elargito finanziamenti volti a promuoverne la diffusione. I vantaggi sono molteplici sia per le mamme desiderose di reinserirsi nel mondo del lavoro sia per i genitori occupati, che possono affidare i figli nelle mani di donne amorevoli in ambienti accoglienti e familiari piuttosto che presso i soliti asili infantili.

    Requisiti e formazione

    Le Tagesmutter sono in primo luogo mamme con esperienza che decidono di mettere a disposizione la propria abitazione per accogliere bambini dai 3 mesi ai 3 anni di età. L’ambiente di accoglienza è quindi la propria casa, ovviamente sistemata secondo criteri specifici che vengono attentamente valutati di volta in volta. Per diventare Tagesmutter non è necessario avere requisiti particolari ma è d’obbligo seguire un percorso formativo specifico, volto a fornire un’istruzione di base riguardo la psicologia infantile, le tecniche di animazione tramite il gioco, gli elementi per la sicurezza e la salute, i suggerimenti per la salvaguardia dell’allattamento al seno. Ogni regione organizza corsi di formazione che variano da un minimo di 200 ad un massimo di 400 ore, a cui solitamente è possibile accedere previa selezione. I corsi possono essere a pagamento o gratuiti e prevedono una prova finale il cui superamento è requisito necessario per diventare a tutti gli effetti una Tagesmutter. Che aspettate mamme… il lavoro a prova di famiglia è finalmente approdato nel Bel paese!