Sonagli Montessori fai da te: istruzioni per realizzarli in casa

Ecco tutte le istruzioni per realizzare in casa dei sonagli Montessori fai da te, un giocattolo che aiuta i bambini ad approcciarsi con la musica e che favorisce, nel contempo, la coordinazione tra le mani e la creatività. Ecco come realizzarli in poche mosse utilizzando materiali diversi, naturali o altri riciclati.

da , il

    Sonagli Montessori fai da te: istruzioni per realizzarli in casa

    Scopriamo le istruzioni per realizzare in casa i sonagli Montessori fai da te. Come gli altri giochi proposti dal metodo Montessori, anche i sonagli sono pensati per favorire lo sviluppo sensoriale dei bambini e la loro creatività, offrendo nel contempo un primo approccio alla musicalità. Grazie al riciclo creativo possono essere realizzati con materiali di qualunque genere, seguendo delle semplici istruzioni. Il modo migliore per aiutare i bambini a costruirli è mostrare come si fa, senza interferire troppo. Ecco le idee migliori da cui trarre ispirazione per realizzare dei sonagli per bambini fai da te.

    Sonagli Montessori: a cosa servono

    Prima di passare alle istruzioni per realizzarli, cerchiamo di capire perché i sonagli Montessori, uno dei tanti giochi per bambini piccoli, sono così importanti per lo sviluppo del bambino. Innanzitutto quando il bimbo li manipola inizia a capire da dove provengono i suoni e come agire per modificarli attraverso il suo movimento. Pian piano apprende che l’intensità del suono dipende dalla forza che imprime al movimento. Grazie al sonaglio impara quindi a controllare progressivamente le dita acquisendo la coordinazione tra le mani. Inoltre attraverso questo gioco, i bambini familiarizzano con la musica, che è molto importante per il metodo Montessori. L’ideale è realizzare più di un sonaglio, alternando colori e materiali diversi.

    Sonagli Montessori con bottiglie o barattoli

    I sonagli Montessori possono essere realizzati con semplici bottiglie di plastica o barattoli riciclati, che andranno accuratamente lavati prima dell’utilizzo. E’ sufficiente inserire nel contenitore cereali o legumi a scelta, anche pastina o altri alimenti solidi. Si chiude la bottiglia con il tappo e il gioco è fatto. Volendo, potete proporre ai bambini di dipingere i contenitori in modo da personalizzarli. Si possono usare, per le bottiglie, colori a tempera o acrilici, ma tenete conto anche dell’età del bimbo. Se è molto piccolo potrebbe mettere in bocca la bottiglia e ingerire accidentalmente il colore. Per evitare rischi, utilizzate colori atossici.

    Sonagli Montessori per la cameretta

    Gli stessi sonagli fai da te con bottiglie o barattoli possono essere assemblati per creare un gioco da collocare in cameretta. In questo caso è necessario procurarsi un supporto, per esempio un ramo di legno, su cui appendere con dei fili o delle corde sottili le bottiglie. Ovviamente ne dovrete realizzate più di una, inserendoci materiali vari, in modo che le sonorità cambino. Create anche sonagli con più materiali, inserendo per esempio sassolini, sabbia, riso, conchiglie. (Photocredit: beautifulundefined)

    Sonagli Montessori di stoffa

    Anche la stoffa può essere utilizzata per creare dei sonagli per neonati fai da te, ma anche per bambini più grandicelli. Basta recuperare vecchi calzini e inserirci al’interno i soliti materiali, dalle conchiglie al riso, dalla pasta ai sassolini, chiudendo l’estremità con un pezzetto di corda o un filo di lana spesso. I sonagli così realizzati possono essere utilizzati anche come sonagli da appendere fai da te. Come nell’esempio precedente, dovrete procurarvi a tale scopo un ramo di legno o un altro supporto che vi permetta di appenderli. (Photocredit: Hostess with the Mostess)

    Campana d’oro

    I jingle bells oro, o campane d’oro, aiutano i bambini a familiarizzare con la musica sviluppando la coordinazione occhio-mano. Inoltre esercitano il polso a suon di musica.

    Playgro

    Questo sonaglio in stoffa per bambini piccoli ha la forma di un simpatico peluche ed è perfetto per lo sviluppo sensoriale dei neonati, che impareranno al tempo stesso a coordinare i movimenti.