Soffio al cuore nel neonato: cause, sintomi e cure

da , il

    Soffio al cuore nel neonato: cause, sintomi e cure

    Soffio al cuore nel neonato: cause, sintomi e cure. Spesso, accade che alla nascita, molti neonati presentino il cosiddetto soffio al cuore. Di che cosa si tratta? Deve preoccupare? Nella maggior parte dei casi, questo piccolo rumore cardiaco non deve destare preoccupazione, tuttavia vanno ricercate le cause per accertarsi che non ci sia nulla di grave. Le cause che determinano il soffio al cuore possono essere di diversa natura: fisiologiche, funzionali e anatomiche. Vediamole nel dettaglio e le cure per ognuna.

    Innanzitutto c’è da chiarire che il soffio al cuore non è una malattia ma un rumore. Durante la prima visita dal pediatra, i medici ascoltano il cuore dei neonati per stabilire se ci sono eventuali soffi al cuore e se si tratta di soffi innocenti o patologici. La distinzione fra questi due soffi cardiaci può essere fatta sulla base dell’intensità del soffio e la fase del battito occupata dal soffio. Il soffio innocente, ad esempio, si trova sempre in fase sistolica. Solitamente comunque il soffio al cuore può destare preoccupazioni se associato ad altre anomalie, come mancanza di appetito, aumento di peso ridotto e crescita del neonato anomala.

    Se si tratta di un soffio innocente non ci si deve assolutamente preoccupare perchè il problema si risolverà naturalmente. Se invece si tratta di un soffio patologico, bisognerà andare a cercare immediatamente le cause attraverso un elettrocardiogramma e un eco-cardiogramma. Attraverso questo esame accurato il dottore specialista potrà osservare le varie parti del cuore e il loro funzionamento.

    Le cause patologiche dei soffi al cuore interessano solo lo 0,8 per cento dei piccoli. Le malattie patologiche cardiache compaiono solitamente già nella prima settimana di vita, come conseguenza a una malformazione già presente nella vita intrauterina. Alcune patologie si risolvono da sole, altre richiedono un piccolo intervento chirurgico. Dopo i sei mesi, il soffio al cuore del neonato non è quasi mai la spia di un problema serio: tuttavia andranno fatte le visite specialistiche come ellettrocardiogramma ed ecocardiogramma per accertarsi completamente.

    Gli individui affetti da soffio al cuore patologico potranno condurre una vita assolutamente normale. Tuttavia andranno tenute sotto controllo le condizioni del cuore, nel caso in cui i soggetti decidano di intraprendere un’intensa carriera sportiva.