NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Social Card 2016: come funziona e a chi è riservata

Social Card 2016: come funziona e a chi è riservata
da in Bonus famiglia, Consigli, Consigli Utili, Famiglia
Ultimo aggiornamento:
    Social Card 2016: come funziona e a chi è riservata

    La Social Card 2016 è una carta acquisti a sostegno del reddito per quei nuclei familiari in cui è presente un membro con età inferiore ai 3 anni o superiore ai 65 anni. Per il 2016 la Legge di Stabilità ha confermato la previsione della Social Card ordinaria, insieme alla Family Card, ma è stata posticipata l’attivazione della Carta Acquisti per disoccupati. Ecco allora come funziona e a chi è riservata la Social Card 2016.

    Fra i Bonus Famiglia 2016, la Legge di Stabilità ha confermato per il nuovo anno la Social Card. Esistono due tipi di Social Card, meglio conosciuta come Carta Acquisti. La Social Card ordinaria è riservata a quei nuclei familiari dove c’è almeno uno dei componenti con età inferiore ai 3 anni o superiore ai 65 anni. Esiste poi la Social Card per disoccupati, che spetta invece ai lavoratori che hanno perso il lavoro nei 36 mesi precedenti o che, anche se hanno un’occupazione, hanno un reddito inferiore ai 4000 mila euro e un membro minorenne in famiglia.

    La Social Card ordinaria è una carta di credito prepagata ricaricabile, che può essere utilizzata in tutti i negozi alimentari abilitati al circuito MasterCard, per pagare bollette di gas e luce o spese sanitarie. Dà diritto ad un sussidio mensile erogato dall’INPS equivalente a 80 euro ogni due mesi.

    Tuttavia, gli Enti Locali, come i Comuni, possono aderire all’iniziativa ricaricando la Social Card anche di un importo più alto. La Carta Acquisti non permette il ritiro del contante negli sportelli ATM.

    I requisiti per ottenere la Social Card 2016 non sono ancora stati comunicati dall’INPS, tuttavia non dovrebbero discostarsi molto da quelli previsti per il 2015. Potranno quindi, in linea di massima, ottenere la Social Card 2016, tutti coloro che hanno almeno 65 anni di età con un reddito ai fini ISEE non superiore ai 6795.38 euro l’anno; quelli che hanno almeno 70 anni d’età con un reddito ai fini ISEE non superiore ai 9060.51 euro; i nuclei familiari con almeno un componente con età inferiore ai 3 anni, con un reddito ai fini ISEE non superiore ai 6795,38 euro; chi non possiede più di un autoveicolo o una moto con cilindrata inferiore rispettivamente a 1300 e a 250cc; chi non possiede più di un immobile ad uso abitativo con quota superiore al 25% o più di un immobile ad uso non abitativo con quota superiore al 10% e patrimonio mobiliare dichiarato ai fini ISEE non superiore ai 15000 euro.

    Per richiedere la Social Card 2016 bisognerà fare richiesta al Gruppo Poste Italiane o recarsi presso un qualsiasi ufficio postale della zona e compilare il relativo modulo. Il modulo di richiesta si può anche scaricare dal sito di Poste Italiane o da quello del Ministro dell’Economia e delle Finanze. In allegato bisognerà presentare una copia del documento d’identità del richiedente insieme alla dichiarazione ISEE in corso di validità. Il Gruppo Poste Italiane, una volta verificata la documentazione, provvederà a inviare la card al domicilio rilasciato con il relativo PIN. Dopodichè, l’INPS provvederà ogni due mesi a ricaricare l’importo prestabilito.

    607

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Bonus famigliaConsigliConsigli UtiliFamiglia
    PIÙ POPOLARI