Settimo mese di gravidanza, cosa succede?

da , il

    La gravidanza mese per mese

    Eccoci arrivate al settimo mese di gravidanza. Questo è un momento di gioia e armonia per la mamma: difficile che la pancia sia piccola, ora dovrebbe essere grossa ed evidente. A livello fisico si noterà anche una crescita evidente del seno, che si prepara per l’allattamento, i capezzoli si allargheranno un pochino, scurendosi. La pelle sarà più tirata e meno elastica e questo è il momento di nutrire molto la cute con creme e olii, onde evitare l’insorgere di smagliature dopo il parto, un piccolo sforzo necessario per la vostra bellezza! E ora scopriamo cosa succede in questo mese e quali sono i sintomi principali.

    Cosa succede al bambino

    La corrispondenza tra le settimane di gravidanza e i mesi è questa per il settimo: inizia a 26 settimane + 3 giorni e termina alla 30esima settimana + 4 giorni. In questo periodo il cervello del bambino completa il suo sviluppo. Le palpebre sono già separate, i padiglioni auricolari sono addossati alla testa. Il bimbo, durante il mese 7 di gravidanza, risponde agli stimoli esterni e addirittura mostra preferenze in fatto di musica, reagendo diversamente a seconda dei brani. In questo momento i movimenti del bimbo sono evidenti e si iniziano a rilevare i riflessi condizionati come afferrare le cose, succhiare, guardare e muoversi. Per quanto riguarda il peso del feto a 30 settimane è poco più di 1 kg mentre la lunghezza del feto supera i 30 cm.

    Gli esami da fare

    Vanno definiti con il proprio medico perchè è importante stabilire con lui una tabella di marcia. In linea di massima, oltre alle analisi del sangue, dal 7° mese in poi cambieranno le scadenze. Per esempio quella delle urine sarà ogni due settimane. Tra la 29esima e la 33esima settimana solitamente si esegue anche un’ecografia per misurare la crescita del bambino, la quantità di liquido amniotico e la posizione del feto.

    Consigli sull’alimentazione

    Da questo momento e fino alla 34esima settimana fame e peso aumentano notevolmente. Ma di quanti chili aumenterete? Solitamente nel corso del terzo trimestre di gravidanza è normale aumentare all’incirca di 1 Kg al mese. Il feto sta crescendo molto e il fabbisogno calorico aggiuntivo può crescere fino a 500 kcal. Uno dei problemi più fastidiosi sarà la digestione. Purtroppo il bambino, che è sempre più grosso, occuperà più spazio, creandovi dei problemi digestivi, quindi il consiglio è fare pasti piccoli ma numerosi. Sempre per aiutare la pelle e la circolazione, è importante bere molti liquidi, non è necessario che sia per forza acqua. Come di consueto il consiglio è di seguire un’alimentazione variegata, senza eccessi.

    Quali sono i sintomi ed eventuali disturbi

    I disturbi più frequenti di questo periodo sono i bruciori di stomaco, i problemi di digestione, i dolori addominali, da associare il più delle volte a posture scorrette che comprimono la pancia. Talvolta possono comparire dolori al basso ventre, pancia dura, gonfiore alle gambe, capillari, sensazione di stanchezza e possono manifestarsi le cosiddette contrazioni di Braxton Hicks. Anche le “false” contrazioni sono sintomi normalissimi, purchè non accompagnate da dolori acuti.

    Quali sono i rischi

    Il rischio maggiore durante il settimo mese di gravidanza è quello di parto prematuro, difatti diversi bambini nascono alla fine della 26esima settimana e questo incide sulle probabilità di sopravvivenza. Il pericolo è legato al collasso dei polmoni visto che gli agenti tensioattivi non sono ancora sviluppati a sufficienza. Altro problema è rappresentato dalla temperatura corporea che il bimbo non è in grado di controllare a causa della scarsità di grasso sottocutaneo.