Scuole al via: ecco i calendari

da , il

    Calendario scolastico

    Scuole al via, o quasi. Tutti pronti, tra l’8 e il 15 settembre a rientrare sui banchi, a ricominciare con lezioni, verifiche e interrogazioni, dalla prima elementare alla quinta liceo. Con qualche piccola variazione, affidata all’autonomia scolastica e alle decisioni dei singoli istituti, ecco i calendari dell’anno scolastico 2014/2015 deliberati dalle giunte regionali del Bel Paese, da Bolzano a Palermo.

    L’inizio e la fine della scuola

    Gli studenti che per primi tornano a scuola e che devono affrettarsi a finire i compiti delle vacanze sono quelli di Bolzano, che ricominceranno le lezioni l’8 settembre. A seguire Trento e Molise, con l’inizio previsto per il 10 settembre, la Val d’Aosta e l’Abruzzo, dove si inizia l’11. Ad eccezione di Puglia e Sicilia, che prolungano le vacanze degli alunni fino al 17, in tutte le altre regioni si comincia il 15 settembre.

    Stabilito il giorno di inizio e anche quello della fine. Il 6 giugno chiuderanno i battenti gli istituti scolastici di Emilia Romagna e Molise, l’8 giugno quelli di Lazio e Lombardia, il 9 giugno le scuole trentine e pugliesi, il 10 giugno quelle di Veneto, Umbria, Toscana, Marche e Liguria. In tutte le altre regioni gli alunni inizieranno le vacanze estive dal 12 giugno 2015, con l’eccezione di Bolzano, dove le scuole chiuderanno il 16 giugno.

    L’inizio e la fine della scuola

    Una novità, che è una realtà già per Lombardia ed Emilia Romagna, per la Toscana e il Lazio, dove è stato adottato il calendario pluriennale. Si tratta di un calendario scolastico con validità, com’è facilmente intuibile, pluriennale, che prevede date fisse di inizio e fine scuola, cioè il 15 settembre e l’8 giugno, ma anche regole precise per le festività e le vacanze, che rispettino la norma ministeriale dei 200 giorni minimi di lezione annuali. L’inizio e la fine della scuola sono fissi, ma le date del 15 settembre e dell’8 giugno possono variare se cadono di sabato o in un giorno festivo.

    Le festività e le vacanze

    Stabiliti anche i giorni di festa e di vacanza per gli studenti italiani. Innanzitutto le vacanze natalizie, prima attesissima pausa invernale: al via Calabria, Lombardia e Sicilia il 22 dicembre, mentre per Abruzzo, Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna, Umbria, martedì 23 dicembre e, per tutte le altre regioni mercoledì 24 dicembre; il rientro è lo stesso per tutti, dopo l’Epifania, il 7 gennaio. Se il Carnevale divide, almeno in termini di giorni di vacanza, l’Italia, con, per esempio, una settimana di festa per gli studenti della Val d’Aosta, dal 16 al 21 febbraio, e solo due giorni di stop, invece, per gli alunni lombardi. Chiuse le scuole di tutto lo Stivale per Pasqua, dal 2 al 7 aprile, con un’eccezione in Abruzzo, dove gli studenti resteranno a casa anche l’8 aprile.

    SCOPRI COME RISPARMIARE SUL MATERIALE PER IL RIENTRO A SCUOLA