Scuola, i bambini imparano a leggere e a scrivere con Twitter

da , il

    bambino twitter

    La scuola è sempre più tecnologica, almeno negli altri Paesi dell’Unione Europea. Lo dimostra un istituto molto particolare che si trova nel Nord della Francia, dove i bambini fanno lezione con Twitter. Si tratta della scuola privata Immaculée Conception di Seclin, che propone un nuovo metodo per insegnare ai bambini a leggere e a scrivere. Molti genitori guarderanno con la coda dell’occhio questa tecnica, che in realtà sembra dare ottimi risultati.

    Su Twitter si possono inviare al mondo messaggi con 140 caratteri. Sono, ovviamente, frasi molto brevi, ma per incominciare ad avvicinarsi alla lingua sono perfetti. I bambini scrivono, ma leggono anche le risposte ad alta voce. Ma c’è di tutto. Su questo social network ci sono anche le immagini, che rendono le “conversazioni” molto più interessanti.

    L’utilizzo nella scuola elementare di Twitter è iniziato a settembre. L’insegnante entra in classe e accende una lavagna luminosa (è uno schermo per l’esattezza) sui cui appaiono i tweets (i cinguettii) degli studenti di tante altre scuole e Paesi. Ci sono i ragazzi di tutta Francia, ma anche quelli del Belgio e del Canada. Esiste un sito, Twittclasses, che censisce le scuole che partecipano a Twitter: solo in Francia ci sono 129 scuole, di cui 39 sono elementari.

    I bambini prima devono scrivere i loro messaggi sul quaderno, le maestre li correggono e poi possono mandarli online. Il sistema di messaggistica istantanea è dunque un esercizio stimolante che insegna al bambino a scrivere per gli altri, e non solo per se stesso, e a usare il pc in tenera età.