NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sculacciate ai bambini: vietate per legge anche in Francia

Sculacciate ai bambini: vietate per legge anche in Francia
da in Bambini, Figli, Sviluppo E Crescita
Ultimo aggiornamento:
    Sculacciate ai bambini: vietate per legge anche in Francia

    Le sculacciate ai bambini sono vietate per legge in ben 52 paesi. L’ultimo ad aderire è stato la Francia, il Parlamento ha infatti approvato il divieto di sculacciare i piccoli sia per i genitori che per i maestri. Il primo paese che si è schierato contro le punizioni corporali dei bambini è stata la Svezia nel 1979, seguita dalla Finlandia nel 1983. Anche Tunisia, Polonia, Lussemburgo, Austria, Mongolia, Slovenia e molti altri paesi vietano le sculacciate mentre in Italia non esiste una norma simile ma solo una sentenza della Corte Costituzionale contraria all’uso di percosse.

    Già 51 paesi vietano per legge le percosse ai danni dei minori e ora si unisce alla lista anche la Francia. Il Parlamento ha infatti approvato la legge dopo la condanna simbolica da parte del Consiglio d’Europa, che aveva sottolineato la carenza di una norma a tema. Diversa la situazione nei paesi anglosassoni che sono prevalentemente pro-sculacciata. Mentre l’Italia è a metà strada, tra contrari e favorevoli a qualche piccola punizione corporale. Secondo gli esperti la legge è positiva perché le percosse non hanno alcuna utilità dal punto di vista educativo sebbene il divieto, affermano, non vada confuso con il permissivismo. Le regole sono importanti ma non è con la violenza che vanno fatte rispettare.

    Le sculacciate non sono educative anzi rendono i bambini aggressivi, antisociali e cattivi. Questo l’allarme lanciato da alcuni studiosi dell’Università del Texas e del Michigan e pubblicato sul Journal of Familiy Psychology. Lo studio è il frutto di 50 anni di ricerca, in cui sono stati analizzati i comportamenti di ben 160 mila bambini. Da qui, è emerso che le sculacciate, oltre a provocare un atteggiamento di sfida nei confronti dei genitori, potrebbero addirittura esporre i bambini a difficoltà cognitive e disagi mentali. Elizabeth Gershoff, una delle autrici della ricerca, si è espressa sull’argomento, dichiarando: “Abbiamo scoperto che sono associate a risultati negativi involontari e non alla disciplina con la quale i genitori cercano di educare nel breve o nel lungo termine i loro figli“.

    Ma schiaffi e sculacciate sono portroppo ancora molto diffusi come metodo educativo.

    Secondo alcune ricerche condotte dall’Unicef nel 2014, sembrerebbe che addirittura l’80% dei genitori nel mondo le utilizzi per educare i bambini. Ma gli studiosi lanciano l’allarme, evidenziando come le sculacciate, non solo producano l’effetto inverso a quello voluto dai genitori, ma mettano anche a serio rischio lo sviluppo e il comportamento dei bambini. Sono ormai in tanti, i pediatri e gli esperti convinti che questo metodo educativo sia totalmente fallimentare. Interviene sulla questione anche la nota psicologa e psicoterapeuta Anna Oliveiro Ferraris, autrice del libro “Non solo amore. I bisogni psicologici dei bambini”, che afferma: “Viviamo in una società che pensa che sculacciare e picchiare i figli siano due cose diverse. La nostra ricerca mostra che la sculacciata in realtà dà gli stessi effetti negativi degli abusi, semplicemente lo fa in misura minore“. Poi continua: “E poi c’è sculacciata e sculacciata. Un conto è quella in grande stile che è umiliante, un conto è un solo colpo lieve mentre il bambino è in piedi e magari sta allontandosi.” Ma allora come deve comportarsi un genitore quando il figlio sbaglia? Secondo gli esperti, dipende dalla situazione in cui ci si trova. Alcune volte può essere valido il divieto, delle altre allontanarlo e farlo tranquilizzare. Ma bisogna anche chiedersi che cosa abbia scatenato un comportamento negativo: alcune volte la colpa è proprio l’incoerenza degli adulti!

    658

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniFigliSviluppo E Crescita
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI