Scottature nei bambini: cosa fare e rimedi naturali

da , il

    Scottature nei bambini: cosa fare e rimedi naturali

    Ecco cosa fare in caso di scottature nei bambini e i rimedi naturali per alleviare il fastidio dei più piccoli. Quando si progetta una vacanza al mare con i bambini, non bisogna dimenticare che il rischio scottatura è dietro l’angolo. Un’esposizione eccessiva ai raggi del sole e il mancato utilizzo di creme protettive può causare arrossamenti e lesioni alla delicata pelle dei bambini. La prevenzione è sempre la cosa migliore ma se ormai il danno è fatto ecco i consigli da tenere a mente.

    Come prevenire

    Per proteggere i bambini dal sole bisogna sempre adottare alcune precauzioni. É stato dimostrato che le scottature, se prese ripetutamente nel periodo dell’infanzia, oltre ad arrecare fastidio e dolore, possono predisporre in età adulta alla formazione di tumori cutanei. È importante quindi recarsi al mare negli orari giusti, ossia quando i raggi del sole non sono troppo forti, per evitare anche l’insolazione e il colpo di calore. È indispensabile anche l’utilizzo delle creme solari per bambini e neonati che dovranno avere una protezione molto alta, sopratutto nei primi giorni di esposizione ai raggi solari. È vivamente consigliato l’utilizzo di cappellini e occhiali da sole per proteggere il bambino dal caldo e dalle scottature al viso.

    Cosa fare

    In caso di scottatura è importante trattare la zona ustionata lavandosi sempre le mani prima di toccarla. Innanzitutto procedete con degli impacchi di acqua fredda, che alleviano il dolore e rinfrescano la pelle. Aggiungete del bicarbonato di sodio per potenziare l’effetto lenitivo della spugnatura. Se l’ustione non è grave e non ci sono pustole acquose potete applicare anche un doposole per bambini, che aiuta ad idratare la pelle e a donarle nuovamente elasticità. Se invece l’ustione è grave, sarà opportuno applicare una crema antibiotica proteggendo la parte interessata con delle garze sterili. È importante che il bambino beva molta acqua per favorire la reintegrazione idrica.

    Quando chiamare il pediatra

    Se oltre all’ustione, il bambino presenta febbre e altri sintomi come vomito, capogiri e mal di testa, sarà necessario chiamare il pediatra. Se l’ustione interessa le parti del corpo più delicate come il viso, il collo, i genitali, le mani o i piedi è consigliato chiedere il parere del pediatra. Infine se, trascorsi alcuni giorni, le ustioni non dovessero migliorare, consultate il medico.

    Rimedi naturali

    -Come già detto in precedenza, gli impacchi di acqua fresca sono un rimedio naturale molto valido per le scottature del sole nei bambini. Basta inumidire un fazzoletto di carta o un panno di cotone e appoggiarlo sulla parte interessata.

    -Per alleviare il dolore delle ustioni potete fare degli impacchi a base di yogurt naturale oppure con camomilla, lavanda, calendula o olio d’oliva.

    -Le patate hanno proprietà calmanti e anti-irritanti. Applicatele sulla parte arrossata il prima possibile.

    -L’Aloe Vera aiuta la pelle a guarire più in fretta. Applicate il gel all’aloe sulla parte interessata, dopo averla bagnata con dell’acqua fredda.

    -Anche l’olio di cocco e di oliva sono un valido aiuto per le scottature della pelle.

    -Il miele disinfetta e guarisce le piccole scottature, favorendo la cicatrizzazione dei tessuti. Applicatene un leggero strato su una garza, che cambierete 3 o 4 volte al giorno.