NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Rientro a scuola: consigli di psicologia per aiutare i bambini

Rientro a scuola: consigli di psicologia per aiutare i bambini
da in Consigli, Scuola
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23/11/2016 07:27

    back to school

    Il rientro a scuola è ormai alle porte ed è opportuno seguire alcuni consigli di psicologia per aiutare i bambini ad affrontarlo nel modo giusto. Importante è prepararli al rientro in modo graduale e con tanta pazienza, così che lo vivano in serenità, senza sentirsi stressati. Ma è altrettanto decisivo il nostro atteggiamento perché spesso, anche se fatichiamo ad ammetterlo, siamo i primi ad essere sotto stress quando si tratta di back to school. Ecco allora alcuni consigli utili.

    back to school

    Se i bambini sono abituati a coricarsi e svegliarsi tardi, faranno certamente più fatica a cambiare orari. E’ quindi opportuno iniziare ad abituarli in anticipo, mettendoli a nanna un po’ prima in modo che il risveglio non risulti troppo difficile.

    back to school consigli

    Le coccole sono indispensabili per un rientro a scuola positivo ma quando il bambino tergiversa eccessivamente trovando mille scuse pur di non partire, è meglio adottare un tono fermo, in modo da indurlo a darsi una mossa, senza per questo urlare o imprecare.

    ascoltare emozioni bambini

    Ascoltare le emozioni dei bambini è molto importante per aiutarli ad esprimerle e a non averne timore, sia che si tratti di emozioni positive che negative. E in prossimità del rientro a scuola ancora di più visto che è facile che si alternino stati d’animo contrastanti.

    dire la verità

    Nascondere la verità ai bambini nel tentativo di indurli a fare ciò che non vogliono è controproducente. Difatti è meglio spiegare loro, nel modo più sereno possibile, cos’è la scuola, in cosa consiste, chi starà con loro e per quanto tempo e via dicendo.

    dialogo

    Specialmente con i bambini più grandi, è importante dialogare anziché rimproverarli se si ha la sensazione di non comprendere le loro emozioni. Molto spesso infatti gli adolescenti tendono a chiudersi in se stessi e così anche i bimbi che subiscono atti di bullismo o che si sentono incompresi.

    ritorno a scuola

    Un atteggiamento che promuove l’entusiasmo è sicuramente più produttivo rispetto a un comportamento minaccioso, la ripresa scolastica dovrebbe infatti essere vissuta serenamente e non come un dovere noioso e frustrante.

    favorire autonomia

    Per favorire l’autonomia nei bambini è importante lavorare giorno dopo giorno, lasciandoli liberi di mangiare da soli, vestirsi, mettere in ordine così da abituarli progressivamente all’indipendenza. Non è certo un insegnamento che si può mettere in pratica in una settimana, va coltivato nel tempo, ma torna estremamente utile anche nelle fasi di distacco come il ritorno a scuola, che il bambino tende a percepire come meno minacciose.

    763

    PIÙ POPOLARI