NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Reddito di maternità: un nuovo bonus a sostegno delle mamme milanesi

Reddito di maternità: un nuovo bonus a sostegno delle mamme milanesi

Si stima che saranno 1.700 le famiglie milanesi beneficiarie del reddito di maternità, il nuovo contributo che viene in aiuto per 1 anno alle famiglie che hanno accolto un nuovo nato. Scopriamo chi lo può richiedere, a quanto ammonta, come può essere utilizzato e come fare domanda

da in Attualità per mamme, Bonus famiglia, Maternità
Ultimo aggiornamento:
    Reddito di maternità: un nuovo bonus a sostegno delle mamme milanesi

    Nuovo bonus a sostegno delle mamme milanesi: è in arrivo il reddito di maternità, una nuova misura di sostegno economico alle famiglie. Il provvedimento partirà dal mese di maggio e le domande verranno raccolte dai centri di assistenza fiscale convenzionati di Milano. Quanto verrà erogato? Il contributo è di 150 euro al mese fino all’anno di età del bambino.

    La giunta del Comune di Milano ha approvato un nuovo bonus dedicato alle famiglie milanesi che devono far fronte alle spese della prima infanzia.
    Fortemente voluto dall’assessorato alle Politiche sociali, il reddito di maternità è un contributo per le neo-famiglie per aiutarle a far fonte alle spese relative alle necessità di un nuovo nato.

    Le famiglie che hanno appena accolto un nuovo figlio potranno godere di 150 euro mensili per un totale di 12 mesi.
    L’importo del reddito di maternità in caso di gemelli sarà invece doppio, ossia verrà assegnato per ciascun figlio.

    Il reddito di maternità può essere richiesto dalle neo mamme residenti a Milano, che abbiano la cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione europea, con un regolare permesso di soggiorno per i non comunitari, oppure lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria e infine che dimostrino di avere un Isee familiare fino a 17mila euro.
    Cumulabile ad altri bonus come ad esempio il Bonus bebè 2017 o gli altri aiuti alla famiglia previsti dalla Legge di Bilancio 2017, verrà erogato dando priorità ai nuclei famigliari con donne prive di tutele, ossia disoccupate o precarie.

    Le mamme potranno fare domanda presso i centri di assistenza fiscale, i Caf, di Milano.

    Il bonus di 150 euro mensili verrà caricato su una carta elettronica, la WeMi card, ogni due mesi. Quindi un mese si e uno no verranno erogati 300 euro per un valore complessivo annuale di 1.800 euro.

    La carta elettronica può essere utilizzata per acquistare tutto quello di cui necessità un bebè, ad esempio per i pannolini, le creme, le salviettine detergenti e i prodotti per la sua igiene da reperire presso i negozi convenzionati.
    Il bonus può essere usato inoltre per pagare i servizi necessari all’aiuto della famiglia con il nuovo nato, ossia per la retribuzione di una baby-sitter fra quelle accreditate con il Comune di Milano i cui nominativi sono disponibili su WeMi, il sistema dei servizi domiciliari sul territorio milanese.

    Ti potrebbero interessare anche:
    - Bonus babysitter e asilo nido 2017: come funziona e come richiederlo
    - Bonus bebè 2017: a chi spetta e le informazioni Inps
    - Bonus famiglia 2017: a chi spettano e come si richiedono
    - Bonus mamma domani 2017: come richiederlo e requisiti
    - Bonus asilo nido 2017: requisiti, domanda e come richiederlo

    615

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Attualità per mammeBonus famigliaMaternità
    PIÙ POPOLARI