NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Rappresentante di classe: compiti, funzioni e perché diventarlo

Rappresentante di classe: compiti, funzioni e perché diventarlo
da in Consigli Utili, Scuola
Ultimo aggiornamento:
    Rappresentante di classe: compiti, funzioni e perché diventarlo

    La rappresentante di classe svolge un ruolo importante che richiede spesso pazienza, un minimo di tempo e voglia di mettersi in discussione. Ma anche capacità organizzative e amore per la scuola. Non sempre tuttavia, quando le maestre pongono la fatidica domanda, i genitori si rendono conto di ciò che effettivamente comporta questo ruolo e in molti, probabilmente, si astengono anche per questo motivo. Scopriamo allora compiti, funzioni e perché diventarlo.

    Il rientro a scuola, tra i tanti doveri, implica anche l’elezione dei rappresentanti di classe. Premesso che compiti e funzioni variano a seconda della scuola frequentata, in generale questa figura fa da portavoce di problemi, proposte, iniziative della classe, che vengono riportate a chi di dovere. Al tempo stesso informa i genitori tramite note, avvisi e altri strumenti di ciò che la scuola ritiene opportuno comunicare. Di solito viene eletto da solo o insieme a un altro candidato tramite votazione, dopo aver esposto le ragioni che lo rendono un candidato valido per assolvere alla funzione di portavoce della classe per un anno.

    Il rappresentante convoca anche le assemblee di classe quando si ritiene opportuno farle, si occupa di richiedere ai Dirigenti le autorizzazioni, riceve le convocazioni alle riunioni del Consiglio in cui è eletto e del Comitato dei genitori. La sua funzione è quella del mediatore, in quanto tale capace di ascoltare le esigenze di tutti e di trovare punti di accordo.

    Diventare rappresentante di classe ha i suoi pro e i suoi contro ma rimane comunque un’esperienza importante perché imparare a mediare è un’arte che può tornare utile in tutti i settori della vita. E se si pecca di disorganizzazione, questo ruolo è sicuramente in grado di farci tornare con i piedi per terra perché richiede precisione. D’altra parte può rivelarsi utile per imparare ad essere flessibili e manager di se stessi, visto che richiede una certa dose di intraprendenza e indipendenza. Certo, richiede anche molte responsabilità perché un bravo rappresentante dovrebbe essere di buon esempio per gli altri, diplomatico e paziente, altre due qualità che nella vita possono tornare molto utili. E allora che ne pensi, sei pronta per diventare rappresentante di classe?

    430

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli UtiliScuola
    PIÙ POPOLARI