“Quello che le mamme non dicono” il libro di Chiara Cecilia Santamaria che tutte le donne dovrebbero leggere

da , il

    quello che le mamme non dicono

    Ironico e pungente ma tremendamente realistico: “Quello che le mamme non dicono” è il libro di Chiara Cecilia Santamaria che tutte le donne (e non solo le mamme!) dovrebbero leggere. Personalmente seguo da tempo il blog (machedavvero.it) di questa giovane mamma che si è trovata, di punto in bianco, a dover passare “dal Pampero ai Pampers”: una gravidanza inaspettata arrivata a 27 anni e la sua vita cambia radicalmente. Un ritratto ironico, commovente e a tratti anche molto duro di tutto quello che passa per la testa ad una donna quando si ritrova ad aspettare un bambino. Che sia stato cercato e voluto o meno, poco importa: le ansie, le paure, i mal di tesa e la sensazione “di non farcela”, sono tutte emozioni che le donne sperimentano sulla loro pelle anche se, in un mondo politicamente corretto, certe cose non si dicono…

    Chiara Cecilia Santamaria invece le dice: amare alla follia la sua piccola Viola non significa, a volte, non rimpiangere i tempi passati, quando poteva prenotare un week end con le amiche da un giorno all’altro e fare tardi la sera, tra mojiti e discoteche, senza preoccuparsi di nulla.

    Una visione anticonformista della vita da mamma che farà inorridire tutte le signorine “perfettine” ma che farà tirare un sospiro di sollievo a tutte le donne coscienti di non essere solo mamme ma anche mogli, compagne, amiche, figlie, sorelle… Perché non tutte le donne sentono la maternità come una vocazione ma questo non significa che chi non lo fa ami meno i propri figli.

    Quello che colpisce dell’autrice, a mio parere, è comunque l’equilibrio perfetto che è riuscita a creare tra il suo essere mamma e il suo essere donna, anche se non è sempre facile. Racconta in modo estremamente realistico i suoi momenti no, le sue ansie e le sue paure ma anche la sensazione di libertà di una serata con le amiche.

    Ma poi ecco che in ogni post ed in ogni pagina del libro è chiaro il grandissimo amore per sua figlia Viola. Con lei si diverte e a cucinare, ad inventare giochi creativi e decorazioni per la cameretta della piccola. Una donna che lotta contro i pregiudizi ma che ha anche trovato migliaia di mamme che ogni giorno la seguono e dicono di sentirsi esattamente come lei!

    A lei è capitato a 27 anni ma ci sono anche donne ben più grandi per le quali la maternità è uno shock. Se anche voi siete stufe di zie e conoscenti che vi guardano storte perché decidete di lasciare il piccolo a vostra madre e concedervi qualche week end con il vostro uomo o serate con le vostre amiche, questo è il libro che fa per voi.