Punture di zanzare e altri insetti: rimedi naturali adatti alla gravidanza, ai neonati e ai bambini

da , il

    Carrozzina con zanzariera

    Le punture di zanzare sono un problema fastidioso che può diventare anche pericoloso quando si tratta di neonati o bambini molto piccoli: sono infatti moltissime le zone in Italia in cui questi insetti hanno iniziato a farsi vivi. Purtroppo sono davvero fastidiose e quelli che patiscono di più – come sempre – sono i bambini. Come fare a proteggerli dalle punture e soprattutto curarli? Cercheremo quindi di darvi qualche suggerimento di carattere naturale che possa andare bene sia per i piccoli che per la donna in gravidanza.

    Come proteggere neonati e bambini dalle punture di insetti

    La prima cosa da fare è dotarsi di un deumidificatore: aiuta molto. Le zanzare amano gli ambienti umidi e questo strumento potrebbe essere un valido alleato, altrimenti ancor meglio è l’uso di un condizionatore che permette di tener chiuse le finestre. Purtroppo però ogni tanto è necessario uscire, anche la sera. Acquistate una piccola zanzariera da appoggiare sulla culla, per tutelare un pochino il bambino. Se non volete usare i classici spray che sono tossici, vi consigliamo di acquistare gli oli essenziali. Quello più adatto è al geranio. Sono utili anche citronella ed eucalipto. Sono spesso utilizzati per la creazione delle specifiche candele proprio per le loro proprietà. Impregnate un batuffolo di cotone e passatene un pochino sulla pelle del bambino, altrimenti usate uno spray. La soluzione deve essere diluita con un po’ d’acqua. Per curare le morsicate anche in vacanza, recatevi in farmacia e fatevi prescrivere delle pomate apposite dal medico, che valuterà la situazione anche in base all’età del vostro bambino. Per dare un po’ di sollievo usate del borotalco e fate in modo che il bambino sia sempre a contatto con materiali naturali sia di giorno sia di notte. Tra i rimedi naturali non possiamo non ricordare anche il ghiaccio, per il primissimo soccorso: avvolgetelo in un fazzoletto di cotone e tamponate la puntura per una sensazione immediata di benessere. Anche un dentifricio al mentolo può essere utile per i piccoli: applicatene un po’ sulla puntura e lasciate indurire, in modo che le sostanze rinfrescanti penetrino nella pelle.

    Rimedi naturali contro le zanzare per le donne incinta

    Come per i bambini, anche per donne incinta sarà importantissimo prevedere dei rimedi naturali: anche in questo caso, quando siete in casa è sempre consigliato l’uso di zanzariere, sia nel letto che alle finestre. Per i balconi o i giardini andranno benissimo le candele alla citronella o i nuovissimi macchinari che attirano le zanzare e le catturano risucchiandole con una ventola. Sarebbe sempre meglio evitare i classici spray non completamente naturali. In alternativa potreste chiedere al vostro medico un rimedio omeopatico: il Ledum Palustre, che si può anche usare nei bambini sopra i due anni. Ovviamente prima di assumere qualsiasi medicinale, è strettamente necessario parlarne con il vostro medico. Per quanto riguarda i rimedi naturali della nonna, provate a strofinare sulla puntura della cipolla o in alternativa provate a creare a casa vostra un favoloso olio per curare le punture. Vi serviranno 3 ml di Geranium, 1 ml di Citronella, 2 ml di Eucalyptus, 2 ml di tea tree 2ml: applicate una o due gocce sul morso per un sollievo immediato.