Primo giorno alla scuola materna: il 30% dei bambini andrà in crisi

da , il

    scuola materna crisi bambino

    Tutti pronti per la scuola materna? Non è facile, ma ci sono ben 550 mila bambini, tra i 2 e i 3 anni e mezzo pronti a fare il grande passo, il primo verso l’indipendenza. Cari genitori, aspettatevi una fase di assestamento un po’ complicata, perché secondo il pediatra Italo Farnetani il 30% dei bimbi entrerà un pochino in crisi. È uno scoglio che si supera, ma bisogna davvero mettercela tutta. Per avere qualche altro dato importante, solo il 10% di chi invece è andato al nido l’anno scorso (sono stati in tutto 250 mila) avrà qualche difficoltà d’inserimento.

    Quasi tutti saranno più irritabili: crisi di pianto, spesso al momento di salutare mamma e papà, saranno piuttosto frequenti i primi giorni, insieme a un certo nervosismo che potrebbe portare i maschi a un atteggiamento aggressivo, con qualche strattone e lancio di oggetti. Abbastanza prevedibile anche una certa riduzione dell’appetito, fino ad arrivare a una sorta di sciopero della fame”.

    Non deve andare per forza così, ma potrebbe capitare. Qualcuno potrebbe viverla particolarmente male, tornando a fare pipì a letto o addosso. Si tratta di un caso davvero raro, ma possibile. Sono invece comuni i problemi legati al sonno: incubi, difficoltà ad addormentarsi. In questo caso è l’emozione a farla da padrone.

    Come comportarsi e gestire questa fase? Prima cosa bisogna accompagnarlo a scuola, poi è bene parlare di questo cambiamento che sta per affrontare. È bene fargli capire che sta diventando grande e che voi siete orgogliosissimi di lui. Non fategli mancare un po’ di coccole extra. Infine, qualche giorno fa abbiamo parlato del cellulare: se vi fa sentire più tranquilli, perché non infilarlo nello zainetto?