Porta delle fate fai da te da realizzare con i bambini

da , il

    Porta delle fate fai da te da realizzare con i bambini

    Ecco alcuni esempi su come creare una porta delle fate fai da te da realizzare con i bambini. Queste piccole porticine magiche, vere fessure verso la fantasia, apparvero per la prima volta nella cittadina di Ann Arbour, negli Stati Uniti, da un’idea venuta all’ingegnoso Jonathan Wright per far sognare le sue bimbe ad occhi aperti. L’idea si propagò un po’ ovunque nella cittadina, fino a diventare una simpatica attrattiva che ha superato i confini del suo paese d’origine. Ecco allora tante idee per realizzarle.

    A cosa servono

    A livello psicologico le porte delle fate aiuteranno i bambini a crearsi un angolo di intimità, in cui dar libero sfogo ai propri pensieri e alle proprie paure, proiettandole in un mondo immaginario popolato dalla presenza rassicurante delle fate. Il contatto potrà avvenire tramite messaggi o piccoli doni offerti, come caramelle, noccioline, ditali e tutto quello che il bambino riterrà opportuno. Insomma un piccoli rifugio per allentare la tensione della vita quotidiana.

    Clicca qui per comprare la tua porta delle fate a prezzi superscontati su Amazon

    Modelli

    Per creare delle porte delle fate fai da te dovrete tornare un po’ bambini, chiudere gli occhi e lasciarvi trasportare sulle ali della fantasia. Proprio per questo coinvolgete anche i bambini nella realizzazione di qualcosa di estremamente personale, che parlerà del vostro mondo interiore. Per qualcuno potrà essere un uscio tra i fiori, per un altro una porticina del bosco, per altri ancora un passaggio segreto o la riproduzione in miniatura di una porta d’ingresso: che dire, a ognuno la sua!

    Porta delle fate fai da te

    Se avete intenzione di realizzare una porta delle fate insieme ai vostri bambini vi basterà ritagliare una porta da un foglio di compensato della forma che preferite. Per creare le maniglie, attaccate alla porta dei bottoncini o delle perline colorate. Un’alternativa carina, soprattutto per chi ama sperimentare le tecniche del riciclo creativo, sono le porte delle fate realizzate grazie ai lavoretti con i bastoncini del gelato. Allineate i bastoncini uno accanto all’altro e uniteli con la colla a caldo. Sarà un gioco da ragazzi e la porta avrà un aspetto davvero carino.

    Posizione

    Le fate hanno gusti diversi, quindi le porticine saranno collocate a seconda della loro personalità. La fata golosa amerà avere un accesso direttamente in cucina, la più studiosa si nasconderà dietro ai volumi della libreria, la più frettolosa amerà l’ingresso ma in genere tutte adorano le stanzette dei bambini, dove si respira aria di magia e i contatti sono ravvicinati. Alcune porte poggiano direttamente a terra, ad altre si ha accesso tramite alcuni gradini, certe sono completamente chiuse, altre si aprono celando un mondo magico all’interno. La scelta dipenderà dal carattere della vostra fata.

    Ma c’è da dire che non tutte le fate amano gli interni di casa, certe prediligono i tronchi degli alberi in giardino perchè vivono a stretto contatto con la natura. In questo caso le porte saranno preferibilmente di legno e avranno un aspetto degno di un “Bosco delle Fate”. Tutt’intorno troveranno collocazione piante di fragoline, lamponi e qualche simpatico gnomo venuto in visita.

    Dettagli che fanno la differenza

    Un tocco speciale farà la differenza tra una porta delle fate e l’altra. Le più bucoliche si circonderanno di fiori variopinti, le più romantiche si celeranno oltre ai ghirigori di una piccola ringhiera, le più golose saranno decorate da tanti cupcakes zuccherosi, le più gotiche saranno invase da un intrico di rami insidiosi. Insomma il mondo delle fiabe sarà la vostra fonte d’ispirazione.

    Foto da blog.pianetadonna, blogs.babycenter, thefairycircleblogspot