Piccolo Principe: le frasi più belle tratte dal libro

da , il

    Il capolavoro letterario di Antoine de Saint-Exupéry

    Piccolo Principe, le frasi più belle tratte dal libro. Il capolavoro letterario di Antoine de Saint-Exupéry, uno dei libri più letti al mondo con 145 milioni di copie vendute, è divenuto libero Patrimonio dell’Umanità, non più vincolato al diritto d’autore. D’ora in avanti le perle di saggezza in esso contenute saranno a disposizione di tutti, potremo infatti usufruirne liberamente, scaricandole e utilizzandole a nostro piacimento. Un traguardo importante che vogliamo festeggiare proponendovi le più belle frasi tratte dal libro, cariche di significati e di consigli preziosi, validi per grandi e piccini.

    Mi domando se le stelle sono illuminate perchè ognuno un giorno possa trovare la sua.

    Quando un mistero è così sovraccarico, non si osa disubbidire.

    Da te, gli uomini coltivano cinquemila rose nello stesso giardino… e non trovano quello che cercano…E tuttavia quello che cercano potrebbe essere trovato in una sola rosa o in un po’ d’acqua…

    “Ma gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare col cuore”.

    C’è un fiore…credo che mi abbia addomesticato…

    Devo pur sopportare qualche bruco se voglio conoscere le farfalle, sembra che siano cosi’ belle.

    Dritto davanti a sè, non si può andare molto lontano..

    Amare è donare tutto se stesso senza nulla chiedere.

    Avrei dovuto giudicarlo dagli atti, non dalle parole.

    Le parole sono una fonte di malintesi.

    Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterò in una di esse,

    visto che io riderò in una di esse, allora sarà per te come se tutte le stelle ridessero.Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere

    Ho fatto di te mio amico e ora sei per me unico al mondo…

    “Perchè bevi?” chiese il Piccolo Principe. “Per dimenticare”, rispose l’ubriacone. “Per dimenticare che cosa?” s’informò il piccolo principe che cominciava già a compiangerlo. “Per dimenticare che ho vergogna”, confessò l’ubriacone abbassando la testa. “Vergogna di che?” “Vergogna di bere..”

    Bisogna esigere da ciascuno quello che ciascuno può dare.

    L’essenziale è invisibile agli occhi.

    Se tu vuoi bene a un fiore che sta in una stella, è dolce, la notte, guardare il cielo.

    È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante.

    GUARDA LE FRASI PIU’ BELLE DA FACEBOOK