Pelle in gravidanza: come curarla

da , il

    La pelle in gravidanza risente molto dei cambiamenti ormonali e fisici dei nove mesi di gestazione: come possiamo prendercene cura al meglio per evitare che si creino inestetismi che dureranno tutta la vita? Il rischio più grande è quello delle smagliature: sono delle striature, prima violacee, poi bianche che si formano dove la pelle viene sottoposta a stiramenti maggiori, in questo caso sulla pancia e sul seno. Per prevenirle cominciate, fin dai primi mesi di gravidanza, a spalmare delle creme elasticizzanti e oli idratanti. Chiedete consiglio al medico o al farmacista che in base al vostro tipo di pelle vi consiglierà i prodotti migliori: la costanza però è quello che può davvero fare la differenza.

    Attenzione anche all’abbronzatura: la pelle in gravidanza è molto più sensibile e, se avete in programma una vacanza al mare, utilizzate fattori di protezione molto alti per evitare eritemi e scottature e prevenire le macchie solari che durano tutta la vita.

    Potete anche utilizzare gel e creme rinfrescanti per le gambe e per i piedi: se siete agli ultimi mesi di gravidanza proprio in estate, vi renderete conto di come le vostre estremità possono risultare appesantite.

    Utilizzate sempre prodotti naturali che rispettino il PH della vostra pelle che deve essere mantenuto sotto osservazione per la gravidanza. Non dimenticate di pulire benissimo il viso ogni sera: alcune donne soffrono di acne o brufoletti durante la gravidanza e una pelle pulita è fondamentale.

    Bevete moltissima acqua e mangiate frutta e verdura in abbondanza: oltre a far bene alla linea, anche la vostra pelle ne risentirà in modo molto positivo.

    Fotografie tratte da

    bethanyhousegresham.wordpress.com

    dailymail.co.uk

    babytotzone.com

    notitiasalutem.blogspot.com

    blogmamma.it

    erboristeria.guidaconsumatore.com