Paure e fobie: la madre le trasmette al figlio?

da , il

    Paure e fobie delle mamme ai bambini

    Paure e fobie, la madre le trasmette al figlio? L’ipotesi è che la risposta a questa domanda sia affermativa, almeno stando ai risultati delle prime ricerche in merito. In particolare, a sostegno della trasmissione da madre a figlio di paure e fobie, ansie e timori, ci sono le evidenze di un recente studio condotto da una coppia di ricercatori d’oltreoceano sui ratti.

    Due ricercatori a stelle e strisce, dell’New York University School of Medicine e dell’Università del Michigan, Jacek Debiec e Regina Marie Sullivan nel corso di uno studio, pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Pnas, hanno verificato che le paure e le fobie potrebbero essere trasmesse dalla madre al neonato fin dai primi giorni di vita attraverso esperienze traumatiche.

    SCOPRI QUALI SONO LE PAURE NEI BAMBINI E COSA FARE

    “La nostra ricerca dimostra che ancor prima di poter fare proprie esperienze, i bambini possono acquisire esperienze delle madri, ricavandole dalle espressioni materne di paura. Ancora più importante, questi ricordi materni trasmessi sono di lunga durata, mentre altri tipi di apprendimento infantile, se non rinforzati dalla ripetizione, svaniscono rapidamente” ha affermato Jacek Debiec, uno degli autori della ricerca.

    Per dimostrare le loro ipotesi, gli esperti statunitensi hanno condotto delle sperimentazioni sui ratti da laboratorio. In particolare, hanno indotto in alcuni esemplari femminili di ratti la paura di un determinato odore, quello della menta, associandolo a brevi scosse di energia elettrica. Dopo aver avuto dei cuccioli, dopo essere diventate madri, gli stessi ratti femmine sono stati esposti all’odore incriminato, che ha scatenato una reazione di paura. Paura trasmessa anche ai piccoli: anche loro, sentendo l’odore di menta, anche successivamente, hanno mostrato ansia e timore.

    Dolcetto o scherzetto?