Obesità in gravidanza: i rischi per il bambino e per la mamma

da , il

    obesita e gravidanza

    L’obesità in gravidanza aumenta i rischi per il bambino e per la mamma. E’ stato dimostrato da moltissimi studi che ingrassare in gravidanza è molto pericoloso: secondo gli esperti, durante i nove mesi di gestazione, una donna non dovrebbe mai ingrassare più di 10-12 chili. Ovviamente tutto dipende anche dal peso di partenza. L’obesità in gravidanza non solo è pericolosa per la mamma, ma gli studi più recenti hanno anche dimostrato che può causare dei disturbi, in molti casi anche gravi al bambino, come parti prematuri e danni al feto.

    Mamma obesa uguale figlio obeso?

    Uno degli studi più recenti ha dimostrato come una mamma obesa abbia molte più possibilità di partorire figli obesi. Il rischio di avere dei figli obesi nelle donne obese è decisamente più altro rispetto alle donne normopeso. Pensate che solo negli USA un terzo delle donne in età da figli sono obese. E’ anche stato dimostrato che le donne obese hanno un rischio molto maggiore di mettere al mondo figli che soffrono di asma come dimostrato da uno studio condotto in collaborazione dall’Università di Melbourne, il Murdoch Childrens Research Institute sempre in Australia e l’Umea University in Svezia e pubblicato sulla rivista Journal of Allergy and Clinical Immunology.

    L’obesità in gravidanza e il rischio di autismo nei bambini

    Allarmanti anche i dati che sottolineano come il rischio di autismo nei bambini sia molto maggiore in caso di madri obese. Lo ha scoperto uno studio dei ricercatori affiliati all’Uc Davis Mind Institute di Sacramento, in California: le mamme obese hanno il 67% di possibilità in più di partorire un bambino che soffre di autismo rispetto alle donne con un peso normale. Il rischio di avere un bambino che soffre di problemi mentali si alza del 100% sempre nel caso di donne sovrappeso.

    I problemi dell’obesità in gravidanza per il bambino

    “Oltre un terzo delle donne americane in età fertile – ha detto Paula Krakowiak, una biostatistica affiliata al Mind Institute – sono obese e quasi un decimo hanno, durante la gravidanza, diabete gestazionale o di tipo due. Le conclusioni del nostro studio potrebbero avere serie implicazioni per la salute pubblica”. L’obesità non porta solo problemi di salute mentale ma aumenta il rischio di mortalità fetale e infantile del doppio rispetto alle donne normopeso. Lo ha dimostrato uno studio pubblicato sulla rivista Human Reproduction dall’equipe di Ruth Bell della Newcastle University in Gran Bretagna. Inoltre le donne obese in gravidanza hanno un forte rischio di soffrire di ipertensione e di diabete, gravi fattori di rischio per il feto che possono portare a parti prematuri.

    Dolcetto o scherzetto?