Nomi per bambini maschi italiani: il significato dei più diffusi

da , il

    Nomi-bambini

    Vi siete mai chieste quali siano i significati dei nomi per bambini maschi più diffusi? In Italia Francesco, Alessandro e Andrea detengono il primato e difatti è pressochè impossibile non conoscere qualcuno che si chiami così! Ma quale significato si cela dietro questi nomi molto amati? Nella loro scelta noi italiani diamo più importanza all’apparenza o alla sostanza? Cambiereste un bel nome se avesse un significato orribile? E se viceversa un nome bruttino contenesse un messaggio nobile e profondo? Per facilitarvi nella scelta ecco i significati dei nomi maschili italiani più diffusi.

    I 3 nomi per bambini maschi più diffusi in Italia

    Secondo i dati dell’Istat il nome italiano per bambini più amato tra è Francesco, non solo bello ma anche buono. Si tratta di un nome di origine germanica che significa “uomo libero”, molto adottato dai santi cattolici… meglio di così! Segue al secondo posto Alessandro, nome di origine greca derivante dal verbo alèxein, difendere, e dal sostantivo andròs, uomo, traducibile come “difensore dei propri uomini/sudditi”. Terzo in classifica Matteo, derivante dall’ebraico Matithya e composto da mataty, dono, e da Yah/Yahweh, Dio, dal significato “dono di Dio”.

    Checchè se ne dica noi italiani non siamo poi così superficiali, i nomi italiani di bambini più diffusi celano importanti significati!

    Altri nomi per bambini maschi molto diffusi

    Non si guadagnano il podio ma sono altrettanto amati dagli italiani i seguenti nomi per bambini maschi: Andrea, che significa “guerriero, valoroso”, Lorenzo, derivante dall’antica città del Lazio Laurentum, “bosco di alloro”, così chiamata perchè l’alloro vi cresceva in abbondanza e Gabriele, derivante dall’ebraico Gabri’el con il significato secondo alcuni di “Dio è la forza”, secondo altri di “uomo di Dio”. Seguono Mattia, dono di Dio, Riccardo, persona ricca e valorosa, Davide, prediletto da Dio, Luca, nato alle prime luci del mattino. Molto utilizzati anche Leonardo, forte come un leone, Marco, uomo virile, Federico, potente nella pace, Giuseppe, dal significato di “Dio aggiunga un figlio”. Alla fine della nostra classifica dei nomi maschili più diffusi si piazzano Simone, derivante dal latino simon, “con il naso schiacciato e piatto”, Tommaso, il cui significato è legato al culto di San Tommaso apostolo e letteralmente è tradotto con “gemello di un fratello non noto” e Antonio, derivante forse da ànthos, “fiore”; forse dal verbo antéko, con il significato di “colui che resiste”.