Neonati, senza coccole rischiano l’obesità

da , il

    obesita coccole neonati

    I neonati hanno bisogno di coccole, come i tutti i bambini. Non c’è genitore che vendendo il suo cucciolo non abbia voglia di stringerlo e farlo sentire un principino. Ecco questa tendenza non solo fa bene a livello psicologico e rinsalda il rapporto tra mamma/papà e figlio, ma fa bene anche alla salute. I bambini di 24 mesi che ricevono poche attenzioni dai genitori hanno il 30% di probabilità in più di diventare obesi. Insomma, fino a due anni devono essere particolarmente seguiti.

    L’obesità infantile in questo caso si manifesta entro i 4 anni e mezzo. Lo sostiene una ricerca dell’Università dell’Ohio, negli Usa. Gli esperti, infatti, hanno verificato che i bambini che hanno uno scarso attaccamento ai genitori possono sviluppare paura, ansia o rabbia e una resistenza al contatto con gli estranei.

    Tutti questi conflitti vengono elaborati dalla stessa area del cervello che controlla lo stimolo dalla fame. Sarah Anderson, autrice dello studio, ha spiegato: “Le risposte del bambino agli stimoli stressanti si formano nella prima infanzia nel contesto delle interazioni con i genitori e un attaccamento sicuro è un indicatore del fatto che il bambino ha sviluppato emozioni e risposte allo stress sane”.

    L’area di cui abbiamo parlato prima va in tilt a seguito di questo problema e di conseguenza manda in tilt anche la risposta del corpo al senso di sazietà. Risultato? Un rischio maggiore allo sviluppo dell’obesità. Un modo sano per aiutare il piccolo in questo problema è iniziare a prendersi cura di lui fin da subito con equilibrio e dolcezza.

    Dolcetto o scherzetto?