Neonati pretermine: sta bene la bimba più prematura al mondo

da , il

    Neonati pretermine bimba prematura

    I neonati pretermine sono quei bimbi che vengono alla luce molto prima della data naturale del parto, e spesso questa nascita avviene in condizioni drammatiche. Quando il feto non ha ancora completato il suo sviluppo, infatti, l’impatto con il mondo esterno può essere tanto traumatico da mettere a repentaglio la sua vita. Per fortuna, la ricerca medica e le nuove tecnologie di cui si avvalgono i punti nascita per garantire la sopravvivenza anche ai bimbi prematuri hanno fatto letteralmente passi da gigante, salvando tante piccole vite che un tempo non avrebbero avuto speranze.

    Oggi, giorno di Pasqua e, quindi, di Resurrezione, vi voglio raccontare il piccolo miracolo di Frida, bimba tedesca sopravvissuta ad un parto incredibilmente anticipato. La piccola, con il suo gemello Kilian, è nata il 7 novembre scorso nella clinica di Fulda, in Germania e, pensate, pesava appena 460 g ed era lunga 28 cm. Una cosina da nulla, venuta alla luce dopo appena 21 settimane e 5 giorni di gestazione, praticamente la bimba più prematura al mondo. Minuscola eppure una lottatrice!

    Mentre il fratellino non ce l’ha fatta, ed è deceduto dopo qualche giorno, lei, Frida, ha tenuto duro. Mantenuta in ambiente completamente sterile dove è stata nutrita attraverso un cordone ombelicale artificiale e aiutata a respirare, la piccola è riuscita a completare lo sviluppo del suo piccolo organismo e così ora, dopo 5 mesi e mezzo, con il peso di 3,5 kg per una lunghezza di 50 cm, può finalmente lasciare la clinica e andare a casa con mamma e papà.

    Il direttore della clinica Pediatrica dove Frida è stata amorevolmente accudita – Reinald Repp – non esita a parlare di vero e proprio miracolo, dato che fino ad oggi nessun neonato con meno di 22 settimane di sviluppo intrauterino era mai riuscito a sopravvivere alla nascita, perché cuore, cervello e polmoni non hanno ancora quella maturità minima per garantire l’autosufficienza. Auguri Frida, sei risorta anche tu!