Neonati, massaggio per crescere meglio e con meno stress

da , il

    Un massaggio quotidiano di dieci minuti e il neonato cresce meglio e meno stressato. Ormai non è più solo un momento di coccole tra la mamma e il bambino, magari dopo il bagnetto, ma è il risultato di una ricerca scientifica che riguarda lo sviluppo cerebrale dei piccoli. Ovviamente stiamo parlando di manipolazioni fatte da un esperto.

    Lo studio, guidato dal neurologo Lamberto Maffei e condotto da diversi istituiti, tra cui la Scuola Normale di Pisa e l’Istituto di Neuroscienza del Cnr, ha preso in esame venti neonati prematuri (nati dopo 34-35 settimane di gestazione). Di questi, dieci sono stati massaggiati, per due settimane, circa dieci minuti al giorno da un fisioterapista specializzato, mentre gli altri 10 non hanno ricevuto nessun massaggino.

    Risultato? “I dieci neonati massaggiati avevano una vista più sviluppata (misurato con un test basato sulla loro reazione visiva davanti a monitor), un accrescimento corporeo più rapido, una maggiore attività cerebrale (misurata mediante elettroencefalogramma), oltre che minori livelli di cortisolo, l’ormone dello stress”, racconta il dottor Maffei a Il Venerdì di Repubblica. Questo vantaggio nello sviluppo fisico, rispetto agli altri dieci bambini, non è stato momentaneo, ma è durato fino a un anno di età.

    Ovviamente nulla accade per caso. Il massaggio, infatti, stimola la produzione della molecola Igf1 (Insulin-Like Growth Factor 1) che accelera lo sviluppo del cervello. E’ ancora da verificare che la stimolazione tattile e sensoriale sia utile anche nei bimbi nati a termine.

    Foro tratte da:

    blogmamma.it

    asshomosapiens.org

    annegeddes.org