Nausea in gravidanza, cosa mangiare per alleviare il fastidio

da , il

    Nausea in gravidanza

    La nausea all’inizio della gravidanza è un malessere tanto fastidioso quanto frequente. Insomma è una sorta di effetto collaterale temporaneo, visto che fortunatamente tende a risolversi spontaneamente entro il terzo mese, da mettere in conto. Nel primo trimestre di gestazione, complici la crescita del pancione e gli sbalzi ormonali, possono comparire spossatezza ma anche nausea. Non sempre è facile combattere il malessere ma ci sono dei metodi per cercare di alleviare il disturbo. Soprattutto se si presenta molto spesso, concedendo ben poca tregua, il consiglio è di seguire una dieta adeguata e di riposare molto. Ecco qualche consiglio utile e alcuni suggerimenti su cosa mangiare per alleviare il fastidio.

    La nausea

    “Nella stragrande maggioranza dei casi il disturbo scompare spontaneamente dopo la dodicesima settimana, quando la BHCG si abbassa e il corpo si è ormai adattato alla gravidanza. Se permane nei mesi successivi, la nausea può essere legata invece a fattori meccanici, ossia alla compressione dell’utero sullo stomaco che rallenta lo svuotamento gastrico” dice la ginecologa Monica Calcagni.

    Consigli utili

    La nausea compare molto spesso soprattutto al risveglio o nelle prime ore del mattino. Gli esperti consigliano, per contrastare gli attacchi di nausea, di mangiare alimenti secchi come crackers o fette biscottate e di evitare di assumere troppi liquidi a stomaco vuoto, a digiuno. Assolutamente da evitare i sapori e gli odori troppo forti che non farebbero altro che rendere ancora più fastidioso il disturbo.

    Dopo mangiato, il momento della digestione è il più delicato: non sedetevi e tanto meno non sdraiatevi ma cercate di fare una passeggiata all’aria aperta respirando a pieni polmoni senza pensare troppo al vostro fastidio.

    Il consiglio principale è di essere pazienti, anche se il fastidio sembra insopportabile. La nausea è un’eventualità normale che non comporta rischi a carico del piccolo e che tende a scomparire nell’arco di qualche settimana.

    Cosa mangiare

    Prezioso alleato contro la nausea durante la gestazione, lo zenzero può vantare proprietà antinausea e antivomito. Si può consumare nell’arco della giornata, masticandolo a pezzi o assumendolo sotto forma di tisana o integratore. Alleati della digestione, ottimi come protagonisti di bevande, calde o fredde, o anche solo aggiunti al bicchiere d’acqua, il limone e la menta.

    Ottimi anche i ghiaccioli antinausea, amati da molte donne, soprattutto in estate, quando le temperature roventi rischiano di peggiorare i fastidi.

    Via libera ai carboidrati, veri e propri toccasana contro la nausea, così come le patate. Preferire, quindi, cibi ricchi di carboidrati, come pasta, pane e cereali a scapito di quelli carichi di grassi. No alle cotture complesse e ricche di grassi, sì, invece, ai piccoli pasti frequenti, con spuntini spezza fame, magari a base di biscotti secchi o frutta, per esempio.

    SCOPRI ALTRI CONSIGLI UTILI PER COMBATTERE LA NAUSEA IN GRAVIDANZA