Nato morto il figlio di Luca Toni e Marta Cecchetto

da , il

    Cecchetto toni figlio nato morto

    Stanno vivendo il dramma peggiore, ovvero quello di perdere un figlio. Marta Cecchetto e Luca Toni, sarebbero dovuti diventare genitori in questi giorni ma il loro bambino è nato morto. Il parto cesareo era programmato per il primo giugno, all’ospedale di Torino ma quando la modella è arrivata, i medici hanno capito che qualcosa non andava. Il battito del bambino era inesistente e dopo il cesareo, c’è stata la conferma del terribile sospetto: il loro bambino era morto.

    Marta è ancora in ospedale, nonostante non ci siano per lei problemi di salute. Consolata dall’affetto di Luca Toni e dei genitori, la modella è molto provata. Ora i medici dovranno stabilire le cause del decesso e se la tragedia possa in qualche modo essere collegata con la grande paura per il terremoto che aveva sorpreso Marta e sua madre in casa.

    La modella doveva infatti partorire a Modena ma dopo il grande spavento per il terremoto, aveva deciso di partorire all’ospedale di Torino.

    “Quello che doveva essere il giorno più bello della nostra vita si è trasformato nel peggiore” hanno dichiarato congiuntamente Luca e Marta. “Il nostro bambino ci ha lasciati prima di vedere la luce. Chiediamo a tutti comprensione e silenzio nel grande dolore che deve essere solo mio e di Marta”.

    Ora i medici dovranno stabilire se lo shock per il terremoto possa essere collegato alla perdita del piccolo. “Sia Marta che mia moglie — aveva infatti dichiarato il papà della modella, Giuseppe Cecchetto, dopo il sisma — mi hanno detto di aver avuto grande paura e, avendo vissuto il terremoto umbro, so con certezza quale dramma e quale spavento devono aver provato sia loro che Luca, anche per la preoccupazione del bambino in arrivo. Quella di ieri è stata una giornata concitata. Ad ogni scossa il telefono continuava a squillare e quindi, anche se a distanza di centinaia di chilometri, con tanta preoccupazione ho vissuto quei momenti drammatici praticamente in diretta insieme a loro”.