Morte degli animali domestici: come spiegarla ai bambini

da , il

    Morte degli animali domestici: come spiegarla ai bambini

    La morte degli animali domestici può risultare traumatica per i bambini che spesso li amano al pari di migliori amici. Per questo è importante gestire questo momento con la massima attenzione, evitando di essere precipitosi e dando il tempo ai piccoli di elaborare il lutto. Ecco allora alcuni consigli per spiegare ai bambini la morte degli animali domestici.

    Fare un piccolo funerale

    Perché un animale non dovrebbe essere degno di un saluto rituale? I rituali servono a livello simbolico per tante ragioni, fra le quali chiudere il legame con qualcuno o qualcosa. E’ un piccolo gesto importante a livello emotivo perché favorisce il distacco del bimbo dall’animale. Come fare? Basta poco, qualche fiore, un dono e una sepoltura in un luogo adatto, una candela, una preghiera anche improvvisata per salutare l’amico.

    Dire la verità

    E’ meglio non mentire ai bambini inventando scuse o bugie che tarderebbero solo il momento della verità. Non occorre essere brutali ma è indispensabile essere sinceri per non allungare in modo interminabile il dolore.

    Esprimere i propri sentimenti

    Noi adulti tendiamo a nascondere i sentimenti che proviamo perché abituati a farlo, eppure un pianto sincero per la perdita di un amico a quattro zampe fa bene a noi come ai bambini, che si sentiranno più liberi di esprimere a loro volta ciò che provano, e al tempo stesso capiti dagli adulti.

    Spiegare che l’animale è in un luogo bello

    Sebbene ogni famiglia, a seconda delle proprie tradizioni e dei propri valori, abbia idee diverse in merito all’aldilà e sia naturale che opti quindi per la spiegazione che ritiene migliore, c’è da tenere presente che i bambini dopo i 7-8 anni tendono a voler sapere dov’è l’animale e preferiscono dargli una collocazione fisica. Saperlo in un aldilà bello e confortevole può aiutarli ad accettare meglio il distacco.

    Evitare di rimpiazzarli con altri animali nell’immediato

    Per superare il trauma del lutto occorre un po’ di tempo, che varia a seconda del bambino. E’ quindi opportuno rispettare questa fase di silenzio e tristezza prima di introdurre in casa un nuovo animale. Il rischio è anche quello di far passare l’animale domestico per un pupazzo, dando al bambino un messaggio sbagliato.

    Non parlare troppo

    Sebbene il momento sia delicato e il bambino non vada quindi abbandonato a se stesso, è importante non esagerare e concedergli degli spazi di solitudine e tristezza solo per sè. Gli eccessi, in qualunque senso, sono insidiosi.

    Dolcetto o scherzetto?