Michelle Obama è una mamma che desidera solo una vita normale per le sue figlie

da , il

    La first lady americana Michelle Obama è una mamma molto attenta e che desidera solo una vita normale per le sue figlie. Proprio per questo le due bambine vanno a scuola come tutti gli altri e vengono tenute lontane il più possibile dalle luci della celebrità. Questo ritratto di Michelle Obama emerge anche dal libro The Obamas, scritto dalla giornalista del New York Times Jodi Kantor. Viene così dipinta una donna forte e determinata che ama parlare di tutto con le sue due figlie e stimolarle intellettualmente così da renderle libere di prendere le proprie decisioni da adulte.

    Il libro racconta anche come gli Obama siano riusciti a mantenere «una condotta genitoriale ipercoinvolta, incentrata sui figli, propria della loro generazione e della loro classe, con conversazioni educative a tavola e fine settimana pieni di attività», nonostante ovviamente la situazione del tutto speciale che vivono le due bambine.

    «La First Lady ha incentrato il suo programma interamente attorno alle figlie. Preoccupata che i privilegi goduti alla Casa Bianca potessero viziare le figlie, Michelle ha cercato di limitare i continui tentativi del personale di nutrirle, ingentilirle, assisterle e perfezionarle», ha detto la giornalista americana.

    Michelle poi ha molto a cuore anche i problemi dell’infanzia e dei bambini, battendosi personalmente per svariate cause, tra cui la lotta all’obesità infantile, proponendo agli americani un nuovo modo di intendere la cucina per riuscire a garantire ai piccoli un’alimentazione corretta.

    Michelle però, anche prima di arrivare alla Casa Bianca è sempre stata una madre e una donna di ferro dato che «è riuscita persino a convincere Dan Dufford, l’insegnante di pianoforte delle ragazze a Chicago, a trasferirsi a Washington per proseguire le sue lezioni».