Maternità, la Rai ci ripensa e rivede la clausola gravidanza

maternità rai

Il diritto alla maternità continua a far discutere. È di questa settimana la notizia che le collaboratrici della Rai vengono lasciate a casa in caso di gravidanza. A portare alla luce questo problema, tra l’altro comune in moltissime aziende, è stato il blog Errori di Stampa. Il direttore generale Lorenza Lei ha deciso di prendere una posizione forte per porre rimedio a questa situazione: ha eliminato la clausola gravidanza dai contratti di consulenza per i collaboratori esterni precari.

È stata diffusa una nota dalla dirigenza che recita così: “Onde evitare inutili strumentalizzazioni a ulteriore testimonianza che la clausola in contestazione non ha il rilievo che le viene attribuito la direzione generale non ha alcuna difficoltà a toglierla dai contratti per una diversa formulazione che non urti suscettibilità fatta salva la normativa vigente che non è nella disponibilità della Rai poter cambiare”.

Inoltre, ha precisato che non c’è un lavoratore che ha smesso di svolgere il suo compito a seguito di una gravidanza. Nei prossimi giorni, Lorenza Lei incontrerà il ministro Elsa Fornero, per affrontare il tema dei precari. Questo precedente non risolverà probabilmente il problema, ma sicuramente è bene che se ne parli e ci sia più sensibilità sul tema.

Sempre più coppie scelgono di fare meno figli, non è facile ottenere prestiti e mutui e sicuramente il mondo del lavoro deve essere riformato per consentire alle famiglie di domani di crescere serene. Avere un bambino sta diventando un lusso troppo costoso per molti giovani coniugi. Attendiamo quindi notizie interessanti per tutte le future mamme e soprattutto nuove opportunità lavorative per le donne.

Segui Pour Femme

Giovedì 23/02/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su