Manicure in gravidanza: si può fare?

Si può fare la manicure in gravidanza? Scopriamo se è vietata o meno, quali prodotti è meglio utilizzare e quali sono le possibili controindicazioni. Difatti anche se lo smalto normale di solito non fa male, è importante seguire alcuni accorgimenti e regole per evitare rischi inutili.

da , il

    Manicure in gravidanza: si può fare?

    Si può fare la manicure in gravidanza? Durante i 9 mesi è importante prendersi cura di se stesse sebbene alcune abitudini vadano bandite. La manicure tuttavia può essere fatta ma rispettando alcune regole, assicurandosi che l’estetista utilizzi strumenti sterilizzati e prodotti di un certo tipo. Lo smalto classico non è vietato ma bisogna evitare di inalare sostanze tossiche mentre viene steso sulle unghie, privilegiando prodotti atossici e arieggiando bene la stanza. Scopriamo come fare la manicure e utilizzare il gel sulle unghie in gravidanza.

    Si può mettere lo smalto in gravidanza?

    Come premesso la risposta è affermativa purché si seguano alcune regole. E’ innanzitutto importante che gli strumenti utilizzati siano sterilizzati correttamente. Bisogna evitare di tagliare le cuticole perché eventuali ferite possono aumentare il rischio di infezioni.

    Quali sono gli smalti da usare in gravidanza? Si possono usare anche smalti classici, incolore o colorati, ma non bisogna aspirare gli odori che vengono emanati durante la stesura. Per questo sarebbe comunque preferibile optare per prodotti atossici.

    Tuttavia ci sono delle limitazioni: se le unghie anziché crescere e ispessirsi, come succede nella maggioranza dei casi in gravidanza, si assottigliano e rompono con facilità, è meglio evitare l’utilizzo di smalti perché potrebbero essere assorbiti.

    In generale si consiglia comunque di evitare di respirare sostanze nocive durante la stesura, aprendo per esempio le finestre.

    Smalto semipermanente in gravidanza

    Si può fare il semipermanente in gravidanza? Meglio di no secondo gli esperti perché ci sono una serie di controindicazioni, legate soprattutto all’impiego di sostanze tossiche come i cianoacrilati, presenti sia negli smalti che nei gel semipermanenti.

    Senza contare che il solvente utilizzato per rimuovere questo tipo di gel è aggressivo e può pertanto danneggiare l’unghia, specie se si è indebolita durante la gravidanza. In definitiva il gel sulle unghie non è vietato ma nemmeno consigliato, visto che richiede una cura costante.

    Vanno poi evitate unghie finte e ricostruzioni in gravidanza perché l’eventualità di un’emergenza in sala operatoria non ammette alcun orpello.

    Gel per unghie in gravidanza

    I gel per unghie in gravidanza non sono vietati perché in linea di massima i prodotti utilizzati non sono nocivi alla salute e inoltre induriscono nel giro di pochi minuti, senza essere assorbiti dall’organismo.

    E’ però opportuno prendere qualche precauzione limitandosi a fare il trattamento un paio di volte durante la gravidanza, evitando soprattutto di inalare eventuali solventi utilizzati durante o prima dell’applicazione del gel.

    Controindicazioni

    Prima di utilizzare lo smalto è importante accertarsi di non essere allergiche al materiale utilizzato e controllare che gli smalti non contengano sostanze potenzialmente tossiche, informandosi sulla composizione chimica del prodotto.