Mamme lavoratrici: figli più felici

  • Commenta
Mamma lavoratrice figli felici

Addio sensi di colpa: uno studio americano rivela che le mamme che lavorano rendono i loro figli più felici. Lo rivela una recente ricerca della Columbia University School of Social Work che ha sottolineato come, le mamme che lavorano non arrecano alcun danno alla crescita felice dei loro bambini…anzi! Vengono così smentiti i tanti dossier tra cui quelli dell’Unicef e dell’Istituto per le Ricerche Sociali ed Economiche dell’Università dell’Essex che sottolineavano come le mamme che non stavano vicine ai loro bambini nei primi anni di vita ne compromettevano la crescita e lo condannavano ad un apprendimento lento e difficoltoso.

  • Mamme che lavorano
  • Lavorare in gravidanza
  • Mamma al lavoro
  • Mamma casalinga
  • Mamma e bambino

Lo sottolinea Jane Waldfogel, professoressa della Columbia University e della London School of Economics, curatrice dello studio, che non ha dubbi: «La nostra ricerca è unica non solo per il livello di approfondimento, ma perché in passato il punto di partenza è sempre stato: se le altre condizioni rimangono inalterate, quanto risente un bambino di una mamma che va a lavorare?

Naturalmente, però, se una mamma lavora o meno le condizioni mutano radicalmente. Diminuiscono le entrate famigliari, è maggiormente a rischio la salute mentale dei genitori e anche il livello di attenzioni mediche si abbassa. Meno soldi portano meno cure. Noi abbiamo messo ogni singolo fattore sulla bilancia».

Secondo lo studio quindi non ci sarebbero assolutamente differenze tra chi lavora e chi decide di rimanere a casa con i figli, come sottolineato dallo stesso studio: « I vantaggi e gli svantaggi restano in equilibrio. La differenza è data dall’attenzione dei genitori alle esigenze dei bambini, anche se lavorano più di 30 ore la settimana».

Sospiro di sollievo per i milioni di mamme preoccupate dal loro rientro al lavoro che esprimono la loro felicità su siti come «Netmums» e «Mumandworking.

C’è una testimonianza emblematica, quella di Anne Lou Morgan che dopo aver avuto un bambino aveva deciso di abbandonare il lavoro: «Credevo che la mia vita fosse finita. Io non c’ero più, c’era solo lui, era il mio destino. E al lavoro non mi avrebbero aspettato per molto. Ho passato mesi infernali». Fino al momento in cui il marito l’ha costretta a tornare in ufficio: da quel momento la sua vita è totalmente cambiata.

  • Mamme che lavorano
  • Lavorare in gravidanza
  • Mamma al lavoro
  • Mamma casalinga
  • Mamma e bambino

Fonte | LaStampa

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lunedì 02/08/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
1
2
3
4
5
6
8
Scelti da voi
10
Paper Project
11
Segui PourFemme
Ultimi Video 12
 
14

Scarica gratis l'applicazione PourFemme

IPHONE IPAD ANDROID
16
17
Scopri PourFemme
18
19
torna su