Mamma allatta bambino di 3 anni sulla copertina del Time: è polemica

allattamento fino a 3 anni time

Un’immagine scioccante per molti, naturale e bellissima per molti altri: è polemica per la decisione del magazine Time di mettere in copertina la foto di una donna che allatta il suo bambino di tre anni. Accanto alla foto si legge poi la provocatoria domanda “Sei mamma abbastanza?“, a sottolineare un problema molto attuale e vissuto da tante donne, ovvero il sentimento di inadeguatezza al ruolo di mamma, spesso imposto dalla società. La donna della copertina ha aderito al metodo dell’Attachment Parenting del pediatra William Sears che prevede un allattamento illimitato. E voi cosa ne pensate?

Ovviamente le polemiche sono state molto aspre tra chi vede l’allattamento come una cosa naturale anche fino ai tre anni (a dire la verità ci sono anche mamme che allattano molto di più) e chi invece la trova semplicemente un’aberrazione, sintomo dell’egoismo di una madre che non permette al figlio di crescere.

L’allattamento illimitato poi è una questione che fa sentire inadeguate moltissime donne. Il consiglio di lasciar pure dormire il bambino nel lettone e di allattare finchè il piccolo non si stufa non è preso bene da tante mamme che, davanti a questi modelli di “madri perfette” possono anche arrivare a sentirsi inadeguate.

Jamie Lynne Grumet, la donna protagonista della copertina del Time, è proprio una di queste: lei ha deciso di allevare il suo bambino di tre anni nel modo più “naturale” possibile permettendogli di attaccarsi al suo seno fino a quando vorrà.

Un bambino che può dormire a letto sempre con i genitori e che non ha regole: semplicemente, secondo molte donne, questo è il modo naturale più corretto per allevare un bambino, senza imposizioni e condizionamenti.

Un ottimo metodo anche secondo il dottor William Sears, promotore dell’Attachment Parenting , teoria secondo cui i bambini non dovrebbero provare il distacco con la mamma fino a che non lo chiederanno loro stessi.

E voi cosa ne pensate? Non credete che i bambini, per essere davvero liberi abbiano anche bisogno di regole di comportamento chiare e precise?

Segui Pour Femme
Leggi altro su:

Venerdì 11/05/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su