Malattie della pelle nei bambini: quali sono e come si curano

da , il

    Sappiamo tutti cos’è la pelle ma ne conosciamo davvero natura e funzione? E quali sono le malattie della cute più diffuse tra i bambini? La pelle è un organo costituito da diversi tessuti il cui scopo è rivestire il corpo umano per proteggerlo dall’ambiente esterno. E’ quindi meritevole di particolari cure ed attenzioni, in special modo in età infantile. In questa fase è infatti molto delicata e frequentemente soggetta ad arrossamenti e desquamazioni.

    Le malattie dermatologiche più comuni

    Nella maggior parte dei casi i bimbi sono soggetti a sfoghi cutanei lievi che non richiedono trattamenti particolari, ma capita siano talvolta colpiti da malattie dermatologiche più gravi.

    Tra le principali patologie della pelle vanno citate la dermatite da pannolino, la dermatite seborroica o crosta lattea, la dermatite atopica o eczema, le ittiosi e la psoriasi infantile.

    La dermatite da pannolino non è altro che l’arrossamento del sederino e dei genitali dovuto al ristagno di urine e feci. Per evitarla è sufficiente cambiare spesso il pannolino e risciacquare la parte con cura. Qualora la zona risulti molto infiammata vengono solitamente prescritti emollienti e pomate mentre nei casi più gravi si ricorre agli antibiotici.

    La dermatite seborroica è causata da una produzione eccessiva di grasso da parte delle ghiandole sebacee e si manifesta con squame giallognole su fronte, soppraciglia e testa. Va prevenuta con il bagnetto quotidiano ed eventualmente curata con l’uso di emollienti.

    L’eczema e la psoriasi infantile sono entrambe infiammazioni dovute a predisposizione ereditaria e genetica, il cui insorgere è favorito soprattutto da allergie e alimenti irritanti nel primo caso, clima freddo, farmaci, sfregamento e infezioni nel secondo. L’eczema, che colpisce ben il 30% dei bambini dei paesi industrializzati, causa arrossamenti, prurito, desquamazione e secchezza della pelle. La psoriasi, che si manifesta anche in età adulta, provoca la comparsa di chiazze rosse tondeggianti ricoperte da squame biancastre, localizzate perlopiù su gomiti, ginocchia e zona lombo-sacrale. La profilassi consiste nell’impiego di pomate a base cortisonica e creme idratanti. Infine le ittiosi sono malattie genetiche che provocano desquamazione e secchezza, purtroppo non esistono rimedi definitivi per risolverle, ma si può ricorrere provvisoriamente a creme ed unguenti specifici.

    Rimedi naturali per prevenire e curare le malattie della pelle

    Oltre ai classici rimedi medici vi sono valide alternative naturali per curare o prevenire le malattie della pelle in età infantile. Tra le piante più indicate la camomilla, nota per le proprietà lenitive e decongestionanti, la calendula, stimolante del metabolismo cutaneo e della microcircolazione nonché importante anti-infiammatorio, l’aloe vera dalle proprietà lenitive e rigeneranti per la pelle lesionata e l’olio di iperico, cicatrizzante ed emolliente. Si tratta di rimedi naturali facilmente reperibili in erboristeria sotto forma di pomate e unguenti per uso esterno. In via preventiva non va sottovalutata infine una corretta e sana alimentazione basata sul consumo di frutta, verdura, pesce, carne magra, fibre, cereali e molta acqua.