NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mal di gola in gravidanza: i rimedi naturali per curarlo

Mal di gola in gravidanza: i rimedi naturali per curarlo
da in Disturbi Gravidanza, Gravidanza
Ultimo aggiornamento: Lunedì 23/01/2017 15:56

    miele

    Il mal di gola in gravidanza è un malanno abbastanza diffuso, specialmente durante la stagione fredda. Ma com’è noto molti farmaci sono banditi durante i 9 mesi a meno che non siano prescritti dal medico. Si può invece ricorrere ad alcuni rimedi naturali che a seconda dei casi favoriscono la prevenzione del mal di gola, lo combattono o ne riducono i fastidiosi sintomi, sia all’inizio che verso il terzo trimestre di gravidanza. Scopriamo cosa prendere e i migliori rimedi naturali per curarlo.

    infuso

    Come curarla? Sono diversi gli infusi consigliati in gravidanza per il mal di gola: da quelli a base di lampone agli infusi di timo, utili in particolare per i gargarismi, fino all’infuso di zenzero che da un lato riduce il fastidio, dall’altro toglie la nausea. Lo zenzero infatti è dotato di innumerevoli proprietà, è anche utilizzato a scopi antinfiammatori, unica cosa da ricordare è che non va assunto in modo smodato perché alcune sostanze del rizoma sono potenzialmente dannose per il feto, sebbene gli studi in materia abbiano confermato che lo diventano solo in caso di assunzioni esagerate.

    gargarismi

    Tra i rimedi della nonna si annoverano i gargarismi, ideali per combattere in modo naturale il mal di gola. Durante la gravidanza si possono fare utilizzando acqua tiepida e sale, utilissimi soprattutto se il dolore è accompagnato da tosse secca in gravidanza. Un’alternativa preziosa è il bicarbonato che può essere versato in un bicchiere di acqua tiepida. Ne basta un cucchiaio, si mescola bene e si procede con i gargarismi. Anche il bicarbonato fa bene se si presenta tosse secca. Altre sostanze utili il succo di limone, da mescolare in acqua, e l’aceto di mele mischiato a sale ed acqua. La soluzione deve contenere 50 ml di acqua, 50 ml di aceto e 5 gr di sale.

    umidificatore

    In inverno a causa dell’impiego dei termosifoni l’aria domestica tende a seccarsi e questo comporta un peggioramento del mal di gola, che può facilmente manifestarsi con la tosse. E’ quindi opportuno utilizzare un umidificatore per l’aria, specialmente di notte.

    miele

    Cosa assumere in caso di mal di gola? Il miele è noto da sempre per le sue proprietà anti-tosse e mal di gola, non a caso lo si consiglia anche ai bambini ammalati, sempre che abbiano più di 1 anno di età. In gravidanza non presenta controindicazioni purché le dosi non siano eccessive. Come consumarlo? Da solo o aggiungendolo in una tazza di camomilla. Da evitare invece la propoli per la presenza di oli essenziali e alcaloidi potenzialmente dannosi.

    riposo

    La donna gravida ha bisogno di più riposo rispetto alla media, in particolare se ammalata. Il riposo va associato ad altri rimedi ma è sicuramente un toccasana in caso di mal di gola perché favorisce la guarigione.

    727

    PIÙ POPOLARI