Lo sviluppo della vista nel neonato

da , il

    Sviluppo della vista nei neonati

    Lo sviluppo della vista nel neonato dalle prime ore di vita al primo anno di età: un processo più lento e complesso di quanto si creda. Infatti, rispetto agli altri quattro sensi, l’olfatto, l’udito, il tatto e il gusto, la vista è proprio quello che si sviluppa in modo più complicato e con tempistiche più lunghe. Ma cerchiamo di saperne e capirne di più.

    La sua vista nei primi giorni di vita…

    Nei primi giorni dopo la sua nascita il piccolo riesce a vedere ben poco. Qualcosa, comunque riesce a scorgere, non è immerso nel buio totale come si pensava in passato. Vede poco, se non pochissimo, da appena nato e la sua capacità di vedere gli oggetti non migliora gran che nelle prime settimane. Un processo lento che comincia nelle prime ore di vita, quando il bimbo neonato non vede altro che qualche spiraglio di luce o poco più e si completa, settimana dopo settimana, mese dopo mese, al compimento del primo anno di età approssimativamente.

    … E nei primi mesi di crescita

    Durante i primi due mesi di vita, gli occhi del neonato cominciano a sviluppare la capacità di messa a fuoco, ma limitata agli oggetti molto vicini, non oltre i 30cm di distanza. Comincia a mettere a fuoco gli oggetti a distanza ravvicinata e a seguirne i movimenti, ma solo quelli collocati lungo una linea mediana.

    Progressivamente, il suo sguardo si amplia e anche le sue capacità visive. Al termine del secondo mese di vita, lo spettro d’azione dei suoi occhi raggiunge quota 180 gradi. Passano le settimane e la sua vista di acuisce, così come la sua visuale si amplia. Nel corso del terzo e del quarto mese la messa a fuoco è possibile anche a distanza più elevate e con un’ampiezza di visuale più elevata.

    SCOPRI QUANDO E COME I NEONATI CAMBIANO COLORE DEGLI OCCHI

    La vista è davvero un senso completo

    Perché si completi questo senso, perché il bimbo riesca a vedere tutto ciò che lo circonda senza limiti di spazi o di distanze, però, bisogna attendere il sesto mese di vita. A questo punto, il piccolo riesce a mettere a fuoco a qualsiasi distanza e con una prospettiva completa, a 360 gradi, proprio come un adulto.

    Il processo di sviluppo della vista non è ancora completo al 100%. È all’ottavo mese che la sua vista di tinge di tutte le sfumature dei colori e al dodicesimo che la sua capacità visiva si affina ulteriormente, rendendolo capace di seguire con lo sguardo figure e oggetti in movimento senza problemi.

    SCOPRI I CONSIGLI PER PROTEGGERE LA VISTA DEI BAMBINI