Leggere favole ad alta voce fa bene anche ai bambini piccoli

da , il

    Leggere a voce alta ai bambini , anche ai più piccoli, è importantissimo e si consiglia di farlo già a partire da sesto mese di età. I libri sono dei veri e propri strumenti di crescita che aiutano lo sviluppo mentale e che prevengono anche le difficoltà di apprendimento, soprattutto per i piccoli che crescono in ambienti svantaggiati. Leggere ai propri bambini inoltre fortifica il legame con i genitori e stimola la capacità di apprendimento. Ovviamente a sei mesi basteranno solo poche frasi ma man mano che il bambino cresce vi consigliamo di leggere sempre di più.

    «La lettura ad alta voce al bambino deve iniziare già nei primi periodi di vita, a partire dal sesto mese – spiega Giampietro Chiamenti, segretario regionale Fimp (Federazione italiana medici pediatri) Veneto – con libri-giocattolo adeguati».

    «Con la lettura e il racconto adulti e piccoli ascoltatori possono conoscersi meglio e in modo più autentico – spiega Fulvio Scaparro, psicoterapeuta – Adulti e bambini possono fare un’escursione uno nel mondo dell’altro, narrando una fiaba, raccontando le proprie esperienze, leggendo o costruire storie».

    Leggere le favole anche ai bambini piccolissimi è quindi molto utile per il loro sviluppo: “Si è visto che un bambino che vive in una famiglia disagiata – precisa – ascolta mediamente in un’ora 616 parole, sente 5 affermazioni e riceve 11 proibizioni. Se l’ambiente familiare è migliore, le parole ascoltate in un’ora si quadruplicano offrendo maggiori stimoli, le affermazioni sono 9 volte più numerose e le proibizioni si dimezzano. Il racconto, in questo senso, può diventare uno strumento eccezionale per una crescita psicofisica migliore”.

    Ecco che allora, prima di essere messi a nanna i bambini potranno rilassarsi con qualche lettura da parte di mamma e papà!