Le mamme in carriera sono stressate ma felici

da , il

    mamma che lavora felice

    Da un recente studio è emerso che le mamme che lavorano sono più stressate dei mariti ma anche più felici. Il motivo non è difficile da capire: le donne devono badare alla famiglia, ai figli, fare la spesa, cucinare e oltre a tutto questo correre ogni mattina in ufficio. Poco importa però alle mamme lavoratrici che hanno una capacità di organizzazione davvero eccezionale. Le mamme che lavorano inoltre sono più esposte al rischio di problemi fisici e psicologici ma sono anche molto più felici rispetto alle mamme che non lavorano.

    Il mercato del lavoro non aiuta e molto spesso le stesse aziende tendono a non assumere donne sposate e per questo a “rischio” gravidanza. Le donne che lavorano devono quindi essere multitasking e impegnarsi decisamente più degli uomini per dimostrare quanto valgono.

    Nonostante problemi di stress, i recenti studi in materia hanno evidenziato come le mamme che lavorano abbiano sempre il morale più alto rispetto alle casalinghe.

    «Questo studio è molto importante –dice Ann Bookman, della Brandeis University Heller School for Social Policy and Management del Massachusetts- perché indica come l’estremizzazione della produttività richieda pesanti costi sociali e di salute pubblica e, sebbene tutti se ne sentano soverchiati, quando si vanno a guardare i numeri ci si accorge che in termini epidemiologici le donne sono ancora le principali care-givers della famiglia e la tendenza è quella di spingerle a svolgere la stessa funzione anche in ambito lavorativo».