Le malattie cardiovascolari nei bambini sono in aumento

da , il

    mamma e figli a rischio per il cuore

    Donne e bambini sono sempre più colpiti dalle malattie cardiovascolari: i dati sono allarmanti e riportano che una donna su due muore per problemi legati a malattie cardiache e ictus. Allarme anche per i bambini: pensate che i piccoli con meno di 5 anni che sono in sovrappeso, in tutto il mondo, sono 43 milioni e anche per loro il rischio di disturbi e malattie anche serie non è da sottovalutare. In Europa, le malattie e le complicazioni legate a patologie cardiovascolari uccidono quattro milioni e trecentomila persone ogni anno.

    Tutti questi dati sono stati presentati in occasione della presentazione della «Giornata Mondiale del Cuore», un’iniziativa promossa dalla World Heart Federation e organizzata in Italia dalla Fondazione Italiana per il Cuore in collaborazione con CONACUORE e Federazione Italiana di Cardiologia (Fic).

    “Donne e bambini – dice Franco Romeo, presidente Fic – rappresentano due categorie poco tutelate, perché si pensa erroneamente che nelle prime il rischio di sviluppare una malattia cardiovascolare sia più basso che negli uomini, e che nei secondi sia troppo presto per iniziare una campagna di prevenzione“.

    Oltre 17 milioni di persone ogni anno muoiono per problemi legati al cuore: i dati che fanno riflettere sono quelli che testimoniano come in Italia il 23% dei bambini sia sovrappeso e l’11.7% obeso. Una accurata prevenzione fin dalla più tenera età può ridurre le morti per cause cardiocerebrovascolari del 50%. “È quindi bene – dice Romeo – ribadire i consigli per un corretto stile di vita: stop al fumo, riduzione del peso, alimentazione sana, attività fisica e controllo della pressione sanguigna”.

    La crescente obesità infantile data da una cattiva alimentazione poi contribuisce a questo problema. I genitori spesso per poca attenzione o per ignoranza, non stanno attenti al peso dei bambini che rischiano di diventare adulti obesi e di sviluppare patologie serie che li possono portare anche alla morte.

    Pensate che ogni anno in Italia si registrano ben 250 mila morti per problemi cardiovascolari: si tratta di un dato che fa molto riflettere perchè rispecchia il 44% del totale decessi, ovvero 2 su 5 persone muoiono per problemi legati alle malattie cardiovascolari.

    Il consiglio è quello di cominciare ad insegnare ai vostri bambini, fin da piccolissimi, cosa significa uno stile di vita sano ed un’alimentazione equilibrata. Ricordate che quello che imparano nei primi mesi di vita si rifletterà anche nell’età adulta: un bambino che è abituato a mangiare in modo disordinato, diventerò facilmente un adulto sovrappeso o obeso.