Lavoretti creativi estivi per bambini: tante idee [FOTO]

da , il

    Lavoretti creativi estivi per bambini. Da quelli realizzati con le conchiglie agli aquiloni fino ai ventagli fai da te, anche d’estate, per tenerli occupati in modo intelligente, divertente e originale, non c’è limite alla fantasia. Ecco tante idee per far volare la loro voglia di fai da te, di riciclo creativo e non solo.

    I ventagli fai da te

    Cosa c’è di meglio, e di più classico, d’estate di un bel ventaglio fai da te? Mille le versioni possibili da agghindare, decorare e riempire di dettagli, più o meno preziosi. Da quella tradizionale, a fisarmonica, che si realizza piegando, come se si “plissettasse” del tessuto, un foglio di cartoncino non troppo rigido, da fissare poi a un’estremità con del nastro adesivo.

    A quella più semplice ma anche più originale, che si presta meglio a innesti e innovazioni: utilizzando del cartoncino rigido oppure riciclando alcuni materiali di recupero, come le vecchie scatole delle scarpe, le copertine delle riviste o i piatti di carta colorati, si possono realizzare ventagli coloratissimi. Allo scopo basta ritagliare il materiale scelto della forma preferita, dal più classico tondo al più romantico cuore o al più estivo pesciolino, fissare all’estremità inferiore della figura ottenuta una sorta di manico, da ottenere utilizzando la paletta del gelato, una penna o una matita, e il ventaglio è pronto per essere utilizzato.

    In aggiunta, si può abbellire e impreziosire il tutto aggiungendo piccoli e grandi dettagli, come paillettes e pietre colorate, perline e frange, per esempio.

    I lavoretti con le conchiglie

    Le conchiglie sono un must dei lavoretti estivi. Accessori che riportano subito alla mente la spiaggia, il mare, il sole e la stagione più calda. Perché, quindi, non rendere le conchiglie le protagoniste di lavoretti all’insegna della creatività e della fantasia? Si possono, per esempio, utilizzare le conchiglie per creare cornici portafotografie e porta specchi, vasi porta fiori o porta candele.

    Nel primo caso si può scegliere di decorare una cornice vecchia e rovinata, incollandole sopra le conchiglie, magari con l’aggiunta di sabbia e sassolini, pietruzze e pezzi di vetro. Oppure di realizzare una cornice ex novo, utilizzando del cartone, da ritagliare, sul quale incollare, con l’aiuto della colla vinilica, tutte le suggestioni marittime scelte, conchiglie comprese. Anche per i vasi e i porta candela vale lo stesso discorso: si possono reinventare vecchi vasi o contenitori, come quelli in plastica e in vetro originariamente utilizzati per bevande e alimenti, decorandoli con le conchiglie, oppure realizzarli da zero, magari utilizzando la pasta di sale o la pasta modellabile.

    Lavoretti creativi per i bambini di 3 anni