Lavoretti creativi da fare al nido [FOTO]

da , il

    Lavoretti creativi da fare al nido, più facile a dirsi che a farsi? Non proprio, chi l’ha detto che i bimbi, anche quelli più piccoli che frequentano l’asilo nido non possono mettere alla prova, e a frutto, la loro creatività, a colpi di lavoretti originali? Basta non scegliere progetti troppo impegnativi e aiutarli, passo dopo passo, e il gioco è fatto. Ecco qualche suggerimento pratico e qualche idea interessante.

    Disegni per tutti i gusti

    I disegni, si sa, sono il lavoretto per eccellenza: l’ideale per far sperimentare colori e forme e per far muovere i primi passi nel mondo della creatività ai giovanissimi aspiranti artisti o presunti tali. Esistono diversi tipi di disegni e di tecniche perfette allo scopo. Si può optare per lasciare carta bianca (nel vero senso della parola) ai piccoli creativi, dando loro un foglio bianco e i colori, magari scegliendone tipologie diverse, dando loro una gamma di opzioni più ampia, cioè mettendogli a disposizione per esempio pastelli a cera e pennarelli, matite colorate, pennelli e colori a tempera.

    Un’altra possibilità interessante, che prevede l’utilizzo di diversi materiali e differenti tecniche artistiche, è quella del disegno dall’effetto tridimensionale (o quasi). Allo scopo, oltre al foglio bianco e ai colori tradizionali servono la carta velina, la carta crespa, la colla vinilica e tutti gli altri oggetti che solleticano la fantasia, come foglie o pezzi di pasta, sassolini o ritagli di tessuto. Con le matite colorate si traccia la base del disegno, che poi si arricchisce di originalità e di dettagli a colpi di inserti realizzati in altri materiali e fissati con un generoso strato di colla (messa dall’adulto e sotto la sua supervisione). Con la carta velina e la carta crespa, per esempio, si possono realizzare palline per rendere l’effetto pois in rilievo, semplicemente accartocciando e arrotolando la carta.

    SCOPRI I LAVORETTI DI CARNEVALE PER IL NIDO

    Impronte e creatività

    Per aiutarli a prendere confidenza con il colore e con il proprio corpo, per farli divertire in modo creativo e stimolare la loro voglia di scoperta, si possono realizzare opere d’arte a suon di impronte, “manate” e “piedate” ad hoc. Allo scopo, basta far utilizzare ai bimbi le mani e i piedi come dei personalissimi timbri, da intingere nel colore a tempera, per poi trasferirne forma e sagoma sul cartoncino.

    Allo stesso modo, per creare un’opera d’arte da appendere alle pareti di casa, si possono lasciar sfogare i piccoli artisti su una tela, da riempire a colpi di impronte di colori differenti.

    TANTI LAVORETTI PER IL NIDO PER LA FESTA DELLA MAMMA