La scuola per imparare a fare i genitori

da , il

    GB: CAMERON, BIMBI IN PIEDI QUANDO ENTRANO GENITORI

    Una scuola per imparare a fare i genitori? Questa è la proposta del premier britannico David Cameron da sempre molto attento ai bisogni delle famiglie. Poco tempo fa ha infatti annunciato il servizio di «Can Parent» (acronimo di Classes Advice Network ovvero la “rete dei consulenti dei genitori”): si tratta di corsi gratuiti in cui intervengono esperti per aiutare i genitori con problemi nell’educazione dei figli. Un servizio per cui il governo ha stanziato quattro milioni di euro e che prevede anche assistenza via mail per tutti coloro avranno bisogno di aiuto con i propri figli.

    “È ridicolo che si debbano fare ore di pratica per guidare una macchina o usare un computer, ma si possa crescere un figlio senza nessun tipo di esperienza” ha infatti detto David Cameron. Il premier ha capito l’importanza di dare un supporto ai genitori, spesso abbandonati dalle istituzioni, nel difficile compito di educare i figli. Le famiglie inglesi potranno quindi frequentare dei corsi che trattano varie tematiche che hanno sempre come obiettivo quello di educare i bambini utilizzando dei voucher che saranno distribuiti dalla catena di negozi Boots con un valore di 100 sterline l’uno.

    Ovviamente sulla proposta di Cameron sono anche piombate tantissime critiche: sono molti coloro che lo accusano di volere creare uno Stato- assistenzialista e di volersi intromettere nell’educazione dei figli. La scuola che dovrebbe decretare quando una persona è pronta a fare il genitore, effettivamente, suona un po’ come un progetto irrealizzabile e che lederebbe la libertà di ognuno.

    Cameron è spesso intervenuto in occasioni pubbliche parlando anche dell’educazione dei figli e spronando tutti a “provare a lodare i propri figli sette volte più di quanto li si critichi, vedrete quanto è difficile”.

    Anche in Italia il problema è molto attuale: poco tempo fa infatti Milano, all’università Bicocca si è tenuto un incontro dal titolo “Sos Genitori, gli spaesamenti della contemporaneità” , in cui venivano analizzate tutte le tipologie di famiglie di oggi.

    Jesper Juul, terapeuta della famiglia e autore di vari libri alla pedagogia, ha spesso sottolineato come, per fare in modo che un bambino cresca sereno, la cosa più importante è il rapporto tra i genitori: “Non è necessario che sia idilliaco. Che sia amore 24 ore al giorno”, sottolinea Jull. La cosa fondamentale è che non venga mai a mancare il rispetto tra i partner.

    Dolcetto o scherzetto?